Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Bonus pc e internet al via, a settembre i nuovi voucher fino a 500 euro: ecco come richiederli


Anche la didattica ora passa da internet

Ora che c’è anche il via libera Ue, è ufficiale: Il voucher pc e internet previsto dal Piano Nazionale riforme (Pnr) partirà a settembre, almeno per la prima tranche da 200 milioni. Già a maggio è stato dato il via libera a una rimodulazione del piano banda ultralarga per favorire la connettività di imprese, famiglia e scuole in questa fase emergenziale.

Bonus ristoranti, verso conto light. «Rimborso 20% sulla carta». Ipotesi sconti su moda e arredo

Per quanto riguarda le scuole, sono stati previsti oltre 400 milioni di euro come risorse per collegare oltre oltre 32.000 plessi scolastici a 1 giga in tutta Italia, con l’avvio dei bandi previsto a giugno e le prime attivazioni già a partire dal prossimo settembre. Secondo il Piano Nazionale di Riforma per le famiglie invece sono stati pensati dei voucher per l’acquisto il cui valore dipende dall’ISEE: con ISEE sotto i 20.000 euro, le famiglie avranno un bonus di 500 euro per connessioni veloci e l’acquisto di tablet e PC; le famiglie senza limiti ISEE avranno un contributo di 200 euro per connessioni veloci. Il passaggio chiave per erogare il voucher è lo sviluppo della piattaforma, in cui inserire i propri dati e richiedere il bonus, erogato in base alla propria situazione Isee. In tutto, il piano per famiglie e imprese vale 1,146 miliardi. Ma dall’Ue è arrivato il via libera ad aiuti per 200 milioni. I buoni saranno spendibili per l’acquisizione di servizi con velocità in download da almeno 30 Mbps, ovviamente laddove vi sono le infrastrutture adeguate. Copriranno inoltre la spesa per l’acquisto dei dispositivi, dai tablet ai computer, purché offerti dal medesimo operatore di telecomunicazioni.

Bonus a chi paga col bancomat, 2 miliardi per i consumi. Mini-rimborso sul tavolo ​del governo

LE IMPRESE
Il piano voucher complessivo prevede poi un bonus di 500 euro rivolto alle imprese per la connettività ad almeno 30 Mbps (tutte le tecnologie, incluso satellite). E altri 2.000 euro per la connettività fino a 1 Gbits (fibra). «La Commissione europea ha riconosciuto la legittimità del regime di aiuto che permetterà alle famiglie con reddito Isee inferiore ai 20 mila euro di poter beneficiare, dopo l’estate, di un voucher fino a 500 euro: per accedere a servizi di connettività internet a banda larga ad alta velocità e disporre di un tablet o un personal computer, ha spiegato l’Innovazione e la Digitalizzazione Paola Pisano , «Questa è solo la prima fase delle misure di sostegno che il Comitato banda ultra larga (Cobul) da me presieduto ha deliberato per promuovere la domanda di servizi di connettività in tutto ill Paese. Un pacchetto che prevede complessivamente 1.150 milioni di euro di contributi a favore delle imprese e delle famiglie».

Ultimo aggiornamento: 12:58


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *