Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Bonus nido 2023, chi ne ha diritto e come richiederlo: tutte le novità e di quanto è

Il bonus asilo nido è stato prorogato dal governo Meloni anche per il 2023. Si tratta di un contributo destinato ai genitori di bambini al di sotto di tre anni per contribuire al pagamento di rette di asilo nido pubblici o privati o di supporto domiciliare (nel caso di bambini impossibilitati ad andare all’asilo). Ecco nel dettaglio cosa è e chi può fare domanda. 

Energia, i francesi a Bagnoregio. Dal nuovo parco fotovoltaico 500mila euro per il Comune. «Ora i bus elettrici»

Bonus asilo nido, cosa è 

Il bonus asilo nido 2023 prevede un importo massimo di 3000 euro sulla base dell’Isee Minorenni. Dopo la domanda, viene corrisposto direttamente da Inps ai genitori di bambini di età inferiore ai 3 anni e ha lo scopo di aiutare le famiglie nelle seguenti spese: 

  • Nel pagamento delle rette degli asili nido sia pubblici che privati 
  • Pagamento di forme di supporto domiciliare nel caso di bambini di età inferiore a tre anni, impossibilitati a frequentare gli asili nido in quanto affetti da gravi patologie croniche (contributo per introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione)

Bonus in scadenza il 31 dicembre, ecco tutti gli incentivi disponibili sino a fine anno

Bonus asilo nido importi 

Nello specifico, ecco quali sono gli importi massimi ottenibili

  • ISEE minorenni fino a 25.000 euro: bonus di 3.000 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 272,73 euro per 11 mensilità);
  • ISEE minorenni tra 25.001 euro e 40.000 bonus annuo di 2.500 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 227,27 per 11 mensilità);
  • ISEE minorenni superiore a 40.001 euro bonus di 1.500 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 136,37 per 11 mensilità).

Il contributo mensile non può mai essere superiore alle spese sostenute per il pagamento della retta asilo nido. 

​Assegno unico per i figli, aumenti in arrivo da marzo. Come funziona e come richiederlo

Bonus asilo nido chi può fare domanda

Il bonus asilo nido 2023 può essere richiesto dal genitore di un minore fino a 3 anni nato o adottato con i seguenti requisiti:

  • la cittadinanza italiana;
  • la cittadinanza di un Paese membro dell’Unione Europea;
  • il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • carta di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea;
  • carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza dell’Unione europea;
  • lo status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria;
  • la residenza in Italia;

Il genitore richiedente deve essere il genitore che sostiene l’onere del pagamento della retta e il richiedente deve avere la stessa residenza del figlio. 

Bonus nido, fondi esauriti: come richiederlo? Le nuove domande accettate dall’Inps con riserva

Bonus asilo nido 2023 quando fare domanda e come

La modalità di presentazione della domanda è telematica tramite l’apposita sezione del sito Inps. La richiesta può essere fatta tramite il patronato. Altrimenti si può richiedere telefonicamente con il Contact Center Integrato – numero verde 803.164 (numero gratuito da rete fissa) o numero 06 164.164 (numero da rete mobile con tariffazione a carico dell’utenza chiamante).

Scuolabus gratis ma solo se un genitore è italiano: il caso a Montorio al Vomano. Scoppia la bufera

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *