Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Boeing 737 Max torna a volare ma un problema di motore lo riporta a terra

Non c’è davvero pace per il Boeing 737 Max. Reuters riporta che il 22 dicembre, un Boeing 737 Max di Air Canada con tre membri dell’equipaggio a bordo che doveva arrivare a Montreal dopo essere partito dall’Arizona ha avuto un problema di motore tanto che è stato costretto ad atterrare a Tucson. Il tutto si è verificato poco dopo il decollo quando i piloti hanno rilevato l’anomalia. A quanto si apprende, il problema si sarebbe manifestato al motore sinistro e precisamente al sistema idraulico.

I piloti, a quel punto, hanno deciso di spegnere il motore e di atterrare. Fortunatamente, i moderni aerei sono progettati per poter volare anche con un solo motore e quindi non c’è stato alcun reale rischio sul fronte della sicurezza. Certo è che dopo le ben note problematiche che hanno costretto a terra i Boeing 737 Max per oltre 20 mesi, un guasto del genere non fa certamente bene all’immagine di questi velivoli anche se in questo caso l’inconveniente è stato minimizzato.

La realtà è che il Boeing 737 Max deve riconquistare la fiducia non solo delle compagnie aeree ma anche soprattutto dei passeggeri che nutrono ancora molti dubbi sulla sua reale sicurezza. Le gravi problematiche di questo velivolo, infatti, hanno causato la morte di oltre 300 persone. Per quanto questo nuovo problema sia stato minimizzato visto che ogni giorno ne capitano di analoghi su diversi aerei, arriva in un momento in cui il Boeing 737 Max è un osservato speciale.

Se a pochi giorni dal ritorno in servizio si manifestano già altri problemi, sebbene non critici, questi fatti certamente non aiutano Boeing nel lavoro di far riconquistare la fiducia in questo velivolo ai passeggeri.

Fonte: hdmotori.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *