Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Bergamo, la tragedia di Dalila Bianchi: dimessa dall’ospedale muore poche ore dopo. Pesante sospetto


Sullo stesso argomento:


E’ morta a 28 anni Dalila Bianchi e per fare luce sul suo decesso la Procura di Bergamo ha aperto un fascicolo. La ragazza è deceduta all’improvviso ad Alzano Lombardo, in provincia di Bergamo, nel giro di poche ore. Ma ecco i fatti: domenica 21 novembre aveva la febbre alta e un forte mal di testa e lunedì mattina si è presentata all’ospedale del paese dove, dopo gli esami, era stata dimessa con la diagnosi di infezione alle vie urinarie. Nella notte però le sue condizioni si sono aggravate e la ragazza è morta.

Pescara, cadavere vicino al fiume:

Video su questo argomento

Tra le ipotesi del decesso un aneurisma cerebrale o una embolia polmonare. La ventottenne non aveva alcun problema di salute. Anche per questo oggi la Procura ha aperto un fascicolo. 

Riporta BresciaToday che Dalila viveva a Nese e lavorava come barista insieme alle due sorelle al bar Enjoy. Era appassionata di pallavolo e di calcio e andava spesso allo stadio a tifare per la Juventus. Distrutti dal dolore la mamma Monica, papà Bruno, le sorelle Roberta, Valeria e Patrizia e i cinque nipoti. Ora toccherà alla magistratura fare luce sulla sua morte. 

Intanto sono arrivati decine e decine di messaggi di cordoglio: “Fai buon viaggio Dalila Bianchi, mia sorella è stata veramente fortunata ad averti incontrata, insieme avete coltivato un’amicizia che purtroppo la vita ha spezzato troppo presto. A tutte le persone che ti hanno voluto bene, dà la forza di trovare un senso a questo destino inspiegabile”, ha scritto una ragazza che la conosceva.

comments powered by Disqus.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *