Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Belluno, andava a lavorare malato: primario indagato per epidemia colposa

Un primario di Belluno, Roberto Bianchini, è indagato dalla procura con l’ipotesi di reato di epidemia colposa. Bianchini, secondo gli inquirenti, durante la fase calda della pandemia, visitava i pazienti di otorinolaringoiatria senza mascherina. Secondo quanto riportano i giornali locali, il presidente e i componenti dell’Ufficio procedimenti disciplinari dell’Usl 1 Dolomiti, invece, devono rispondere di falso materiale e ideologico in atto pubblico e favoreggiamento personale aggravato. Secondo la procura, avrebbero aiutato il primario a evitare le indagini interne. Il medico era rientrato dalla Thailandia alla fine di febbraio ma avrebbe omesso di dire che era rientrato da un Paese a rischio epidemiologico. Non avrebbe denunciato di avere sintomi compatibili con il Covid-19 e poi avrebbe continuato a visitare i pazienti senza adottare i dispositivi di sicurezza.

13 ottobre 2020 (modifica il 13 ottobre 2020 | 12:21)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *