Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Basket femminile: Italia giovane e bella, battuta la Slovenia

Esordio vincente e convincente per l’Italdonne al torneo di Cividale del Friuli, con le azzurre che battono nettamente la Slovenia, spinte da un’incontenibile Elisa Penna, autrice di 26 punti. Ma buonissima prestazione per tutte le ragazze, anche le più giovani, che torneranno in campo domenica contro la Spagna.

Si inizia con un bell’attacco azzurro e canestro di Fassina da sotto la retina. Dopo la tripla di Madera è ancora Fassina a dare spettacolo e primo allungo azzurro sul 10-5. La Slovenia colpisce da oltre l’arco, ma ottima difesa azzurra. Italia che fa la lepre, ma non riesce a scappare via, anche se obbliga a diversi falli le slovene. Azzurre che soffrono i contrattacchi veloci delle ospiti, lasciando qualche canestro troppo facile, anche se le slovene forzano un paio di triple e Italia che va a +7 con il decimo punto di una scatenata Fassina. Due triple di Jakovina riportano sotto le ospiti, ma da oltre l’arco è Keys a rilanciare la partita azzurra e si va al primo spot si va al riposo sul 30-24.

Tanti errori da entrambe le parti a inizio secondo quarto e passano novanta secondi prima della tripla di Keys che dà il via ai secondi dieci minuti. Palla persa slovena e Attura porta in doppia cifra il vantaggio azzurro, con le ospiti che hanno bisogno di più di tre minuti per trovare il primo canestro. Italia che domina sotto canestro, ma soprattutto segna con tutte le ragazze che scendono sul parquet, mentre la Slovenia ha solo cinque marcatrici a metà secondo quarto. Un paio di distrazioni riportano le ospiti a -7, ma slovene che continuano a essere molto fallose, anche se una stoppata e contropiede di Lisec vale una giocata da tre punti per il -4. Ancora la Lisec sfrutta il brutto momento azzurro e match di nuovo in grande equilibrio. Una tripla di Penna prova a sbloccare l’Italia, che aveva segnato solo 10 punti in otto minuti. E sulla sirena arriva il canestro ancora di Penna e si va al riposo lungo sul 48-40 per l’Italia.

Ripresa che riparte ancora con la firma di Penna, che segna da oltre l’arco, ma risponde la Slovenia che torna a -4 in poche azioni. Azzurre che faticano in attacco, con Miccoli a smuovere il tabellino, mentre la coppia Lisec-Oblak tiene viva la squadra ospite. Gran canestro di Attura a metà quarto, proprio sulla sirena, mentre l’ennesima tripla di Oblak riporta la Slovenia a -5. Da oltre l’arco torna a segnare Fassina, mentre le slovene continuano a commettere tantissimi falli e si va all’ultimo stop con l’Italia avanti 63-54.

La ripresa inizia con un antisportivo di Seničar e i liberi di Pastrello e Italia che torna in doppia cifra di vantaggio. Italia che torna ad allungare con un’ottima difesa e poi attacchi veloci firmati da Verona e Fassina per il +14. Azzurre che commettono qualche ingenuità di troppo e subito le slovene tornano in singola cifra di svantaggio. È la solita Penna a sbloccare le azzurre, con la numero 41 che poi tocca quota 20 punti personali dalla lunetta e +13 dell’Italia. Altra tripla folle di Elisa Penna, ormai scatenata e Italia che ormai ha chiuso il match e Italia che vince 83-70.

ITALIA – SLOVENIA 83-70 (30-24, 48-40, 63-54)

Italia: Keys 6, Bestagno 4, Orsili 1, Verona 6, Pastrello 3, Madera 3, Miccoli 4, Fassina 18, Andrè 3, Attura 7, Penna 26, Policari 2
Slovenia: Lisec 15, Oblak 23, Cvijanovič 3, Seničar 1, Goršič, Jakovina 12, Rupnik 1, Friškovec 7, Debeljak 6, Kramžar 2, Šarić, Vujačić

Credits: Ciamillo

Fonte: oasport.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *