Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Basket, Ettore Messina: “Capita di sbagliare i tiri liberi, ma sono stati un fattore: fa parte del gioco”

Le speranze di Ettore Messina e dei tifosi dell’Olimpia Milano erano ben diverse per il match, valido per il ventesimo turno di Eurolega, contro i francesi del Villeurbanne: questi ultimi, infatti, si sono imposti sul parquet del Forum di Assago con il punteggio di 73-79.

Ancora una volta, la squadra di coach Messina ha mostrato tutte le proprie fragilità nel conservare il vantaggio conquistato, e a ciò (in questa occasione) si aggiunge una eccessiva imprecisione nei tiri liberi che, a questi livelli, si paga a caro prezzo (il riferimento è al deludente 2/8 ai tiri liberi di Milano negli ultimi cinque minuti di partita).

Ecco, di seguito, le dichiarazioni di Ettore Messina rilasciate al termine della partita in conferenza stampa e riportate sul sito ufficiale del club meneghino: “Abbiamo costruito ancora una volta un vantaggio, ma non siamo riusciti a conservarlo. Troppe palle perse, una cattiva serata al tiro ancora una volta e poi anche il 2/8 dalla lunetta nel quarto periodo. Non è colpa di nessuno, fa parte del gioco, i tiri liberi capita di sbagliarli, ma chiaramente sono stati un fattore. Nel quarto periodo ci sono state troppe decisioni sbagliate e abbiamo perso“.

Basket, Eurolega: Olimpia Milano tradita dalla lunetta, il Villeurbanne vince con le triple

Prosegue il tecnico dell’Olimpia: “Non abbiamo grande qualità di passaggio e la fisicità delle difese in Eurolega espone questo difetto, lo enfatizza, mentre nel campionato italiano di solito siamo noi a imporre la nostra fisicità. Non è un problema che si risolve sul mercato. Certamente, sul più cinque, il fallo antisportivo fischiato a Kyle Hines, sfruttato da loro segnando cinque punti e tornando subito pari, ha inciso molto, è stato un momento chiave. Un altro episodio importante è stato quello alla fine del primo tempo, quando non si sono accorti di un fallo in attacco che ha steso Baron, che poi nel secondo tempo non era a posto. Gli arbitri si sono scusati, ma ormai era andata così. Ora è inutile stare a pensare ad altro: abbiamo una partita molto importante a Reggio Emilia, in campionato, dove siamo primi e vogliamo rimanere tali, e poi prepareremo la Coppa Italia, cui teniamo molto“.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: SCOPRI INTERVISTE E CONTENUTI ESCLUSIVI

Foto: Claudio Degaspari // Ciamillo-Castoria

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *