Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Bama vuole un anno Gold Altri due nuovi innesti

Il Bama Altopascio, ritornato in serie “C” Gold dopo una straordinaria doppia promozione, è ormai costruito in vista della prossima stagione. A fine mese il raduno e le prime fatiche. Il presidente Sergio Guidi, nel frattempo, ha praticamente chiuso il mercato.

Prima con le conferme dei vari Bini, Salazar, Arrabito, Lorenzi, i gemelli Creati. Poi con i ritorni di Mencherini, Ghiarè e Nannipieri. Infine con i due ultimi arrivi.

Serviva un esterno giovane per completare il reparto perimetrale del Bama Altopascio, et voilà: “Tarzan” Solomon John Secondo (guardia-ala, 189 centimetri, classe 2003). Solomon proviene dalla Cestistica Audace Pescia e nell’ultima stagione ha disputato sia il campionato Under 19 che la serie “D”. Campionato, quest’ultimo, chiuso con 7,3 punti di media a match e 9 gare in doppia cifra (“high” di 15 punti a Calcinaia). Giocatore con grande passione ed enormi margini di miglioramento, il tutto condito da uno contro uno e mezzi atletici notevoli.

Puzzle ormai completato ? Quasi. Arriva, in doppio tesseramento (è possibile nell’ambito della valorizzazione dei giovani, non si ripeterà un altro caso Susic come nel calcio di qualche anno fa), anche il giovane Matteo Biondi, play-guardia, 182 centimetri, classe 2004.

L’atleta versiliese, per altro allenato per più stagioni dall’attuale direttore sportivo rosablu, Maurizio Andreini, continuerà il suo percorso nel settore giovanile viareggino e testerà le sue qualità in un campionato tosto come la “C” Gold. Pronto a dare il massimo, sia in allenamento che nel caso di chiamata in gara da parte del coach.

Adesso manca l’ultimo tassello che vada a puntellare il reparto underglass. Il “board” di via Marconi sta valutando vari contesti e situazioni alla ricerca del profilo giusto per le proprie esigenze e possibilità.

Intanto è praticamente ufficiale il girone in cui sarà inserito il Bama in campionato. Le avversarie di Bini e compagni saranno: Mens Sana Siena che è stata ripescata e che avrà i derby con Costone e Virtus, sempre della città del Palio; Spezia (con i liguri che partono sempre con i favori del pronostico, potendo contare su budget munifici), Cecina (retrocessa dalla “B”), Castelfiorentino, Olimpia Legnaia, Valdisieve, Agliana, San Giovanni Valdarno, Quarrata, Arezzo, Don Bosco Livorno, Prato (possibile outsider) e, ovviamente, Basket Ball Club Lucca, per un derby con Altopascio sentito che ritorna e che promette scintille.

Massimo Stefanini

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *