Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Auto, le 10 novità in arrivo sul mercato ad aprile 2021: schede,video e prezzi

L’elettrica conquista prodotti destinati alle fasce più ampie del mercato, ma mantiene anche alte le suggestioni dei modelli ad emissioni zero ad alte prestazioni, lì dove il motore V8 Ferrari della nuova Portofino M però detta ancora legge

Gianluigi Giannetti

Esistono due certezze sul mercato italiano dell’auto. La prima è la necessità di sostenere ancora le vetture a motorizzazione ibrida, protagoniste a marzo di una crescita talmente decisa da diventare la seconda scelta dopo il benzina, con il 27% di quota e sorpassando il diesel fermo al 24,4%. È stato possibile grazie agli incentivi che hanno interessato vetture mild mybrid e full hybrid, di cui ci si augura un veloce rifinanziamento. La seconda sicurezza sul mercato è invece proprio il sostegno di cui gode l’auto elettrica, ben solido dal punto di vista della disponibilità dei fondi e finalmente orientabili verso vetture destinate alla clientela più ampia possibile. Le vetture a batteria in marzo hanno guadagnato il 4,3% di quota, destinata a crescere grazie a prodotti come Dacia Spring, Volkswagen ID.4 o la stessa Mustang Mach-E , sulla scia di un movimento che interessa anche le sportive come Audi e-tron GT o Porsche Taycan Cross Turismo. Il sogno resta una Ferrari, spider e Modificata come la Portofino M.

Dacia Spring

—  

Ordini aperti in Italia per l’elettrica a basso costo destinata ad accelerare la svolta verso le emissioni zero. Spring rappresenta la scommessa più importante nella storia del marchio Dacia dopo il debutto della Logan nel 2004. Lunghezza a quota 373 cm, 177 cm di larghezza e 151 in altezza descrivono una vettura a quattro posti ideale per l’utilizzo urbano, con 270 litri di capacità del bagagliaio e un peso sorprendentemente al di sotto della tonnellata, ovvero quei 970 Kg che rappresentano un vantaggio netto rispetto ad altre auto elettrica.

Continua Dacia Spring

—  

Alla trazione pensa un motore da 45 Cv di potenza e 125 Nm di coppia che consente una accelerazione 0-100 in 19,1 secondi e 125 km/h di velocità massima, mentre le batterie da 27,4 kWh di capacità consente una autonomia di 230 km tra una ricarica e la successiva. A listino da 19.900 euro salvo incentivi.

DS 4

—  

L’edizione limitata La Première della nuova DS 4 è già ordinabile in Italia. Una vettura destinata alla fascia più alta delle medie compatte, una dichiarazione di lusso perfettamente in linea con le ambizioni del marchio DS e il suo ruolo premium nel gruppo Stellantis. In 440 cm di lunghezza per 183 di larghezza e 147 di altezza ci sono proporzioni classiche da segmento C, definite da linee nette e nervature profonde nel design, con dettagli come la griglia anteriore in effetto diamantato o ancora le luci diurne composte da 98 Led. Il fascino tecnologico è ribadito in abitacolo, con uno schermo da 10” sulla plancia e soprattutto l’head-up display esteso a realtà aumentata da 21” di diagonale. Al lancio, due le motorizzazioni, diesel BlueHDi da 130 Cv oppure ibrido plug-in E-Tense con potenza complessiva di 225 Cv. A listino da 46.250 euro.

Ferrari Portofino M

—  

La Ferrari al confine esatto tra pista e Granturismo a quattro posti, con il vantaggio di un tetto retrattile in 14 secondi che la trasforma in una spider. Questa la personalità della nuova Portofino M, cioè modificata, con il motore V8 turbo da 3.855 cc portato a 620 Cv di potenza e il nuovo cambio a otto rapporti a doppia frizione in bagno d’olio.

Continua Ferrari Portofino M

—  

Mantiene il meglio del suo design ricercato firmato da Flavio Manzoni, restando una vettura confortevole per i viaggi, ma esaltando anche la sua seconda anima di auto dall’assetto bilanciato e dalle prestazioni di altissimo rango. Accelera da 0-100 km/h in 3,45 secondi, arriva ai 200 km/h in 9,8 secondi partendo da ferma e tocca i 320 Km/h di velocità massima. A listino a partire da 206.000 euro.

Renault Arkana

—  

È una vettura che rappresenta bene l’evoluzione del marchio Renault verso nuovi standard di costruzione e di motorizzazione. Arkana è uno sport utility coupé lungo 457 cm, dunque in pieno segmento C, ma si basa sul pianale modulare Cmf-b su cui sono realizzate Clio e Captur, dunque con una economia di scala che permette di accedere anche alle soluzioni di trazione ibrida previste per quella piattaforma.

Continua Renault Arkana

—  

Il look è moderno, con molta abbondanza di spazio a bordo e un bagagliaio che arriva a 518 litri di capacità. Arkana è ordinabile e viene offerta con il sistema 1.6 full hybrid E-Tech già visto su Clio in versione da 145 Cv , a cui si aggiunge la novità del motore turbo-benzina 1.3 Tce in variante micro-ibrida a 12V nei due livelli di potenza da 140 e 160 Cv, sempre a trazione anteriore. A listino da 30.350 euro salvo incentivi.

Audi e-tron Gt

—  

Al via gli ordini per ordini per la nuova Audi e-tron GT, ammiraglia elettrica al vertice della gamma a zero emissioni del marchio di Ingolstadt che sfrutta la piattaforma J1, la stesa che fa da base a Porsche Taycan. Lunga 499 Cm, larga 196 metri e alta solo 141 cm, viene offerta in due versioni.

Continua Audi e-tron GT

—  

La e-tron GT quattro dispone di una potenza di 530 Cv con 640 Nm di coppia ed accelera da 0 a 100 km/h 4,1 secondi, con una velocità massima di 245 km/h. Più in alto la RS e-tron GT, con una potenza massima di 646 Cv, 830 Nm di coppia, accelerazione 0-100 km/h in 3,3 secondi e in gradi di raggiungere i 250 km/h. In comune la batteria da 93 kWh con sistema di raffreddamento a liquido, che consente di percorrere 488 km sulla GT quattro e 472 km per la variante RS. A listino da 107.800 euro.

Skoda Enyaq iV

—  

Un Cx aerodinamico di appena 0,27 per uno Sport Utility elettrico che punta sull’efficienza e anche sull’eleganza, come sottolineato dalla griglia anteriore costellata composta da 130 Led che compongono la grafica verticale. Lungo 465 cm, largo 188 cm e alto 162 cm, Skoda Enyaq iV sfrutta l’architettura Meb del gruppo Volkswagen, e inizialmente, è in vendita in due varianti. Enyaq iV 60 dipone di un motore elettrico da 177 Cv di potenza e 310 Nm di coppia che consente una accelerazione 0-100 km/h in 8,7 secondi e 160 km/h di velocità massima, con una batteria da 62 kWh di capacità che permette 414 km di autonomia. In gamma anche Enyaq iV 80, che invece conta su un propulsore da 204 Cv di potenza e accumulatori da 82 kWh per 520 km di autonomia. A listino da 39.500 euro salvo incentivi.

Ford Mustang Mach-E

—  

Una vettura ad emissioni zero evocativa nel design quanto centrale rispetto al mercato. Mustang Mach-E è lunga 471 cm, larga 188 cm e alta 160 cm, dunque la fisionomia di un crossover coupé che riprende i tratti distintivi della mitica sportiva nell’andamento muscoloso del frontale, mentre il tetto spiovente verso la coda mantiene le proporzioni della sportiva Mustang, con richiami evidenti come i fari posteriori a tre elementi.

Continua Ford Mustang Mach-E

—  

La versione di ingresso punta su 269 Cv di potenza con batteria standard a trazione posteriore o integrale, mentre le versione intermedia ha 294 Cv con batteria Extended Range e trazione posteriore. Ad affiancarle c’è l’edizione a trazione integrale da 351 Cv con Extended Range, 565 Nm di coppia e accelerazione da 0 a 100 km/h da 7 secondi. A listino da 49.900 euro salvo incentivi.

Lancia Ypsilon 2021

—  

Anche a marzo è stata tra la citycar più venduta in italia, ribadendo ancora una volta il successo del modello. Ora guadagna un restyling che riguarda sia il look che le motorizzazioni. Il ritorno alla griglia verticale, stilema delle vetture Lancia del passato, si accompagna ai gruppi ottici Led che rendono il modello più grintoso. Gli interni si presentano in due allestimenti, Silver e Gold, con il primo di eleganza più informale e materiali ispirati all’abbigliamento sportivo, e il secondo invece giocato sui toni del nero e del blu. Le motorizzazioni comprendono il 1.2 con alimentazione a Gpl, il TwinAir 0.9 litri a metano e soprattutto il benzina Firefly 3 cilindri da 1.0 litri e 70 Cv di potenza massima abbinato a un motore elettrico da 12 Volt ed una batteria al litio che permette di ridurre i consumi e le emissioni di CO2 del 13%. A listino da 16.800 euro salvo incentivi.

Volkswagen ID.4

—  

Appuntamento con le vendite per il secondo modello della generazione elettrica Volkswagen, la ID.4, un crossover urbano da 458 cm di lunghezza, 185 cm di larghezza e 161 cm in altezza, con ben 543 litri di capacità di bagagliaio. Gli interni sono stati pensati in modo molto razionale, tanto che al centro della plancia si fa notare il display da 10” per la gestione dell’infotainment e i servizi di bordo, ma mancano del tutto pulsanti fisici.

Continua Volkswagen ID.4

—  

Due i tagli della batteria previsti, da 52 kWh per l’allestimento City con motore da 170 Cv, e da 77 kWh per le altre versioni equipaggiate con propulsore da 204 Cv, coppia di 310 Nm e accelerazione da 0 a 100 km/h in 8,5 secondi, mentre la velocità massima è limitata elettronicamente a 160 km/h, con una autonomia di 520 Km. A listino da 43.150 euro salvo incentivi.

Porsche Taycan Cross Turismo

—  

Via agli ordini anche in Italia per la Porsche Taycan Cross Turismo, elettrica rivolta a chi ha maggiori esigenze di spazio o di un utilizzo nel tempo libero, con un bagagliaio dal volume di carico massimo che arriva a 1.212 litri. Tutte le versioni sono a trazione integrale, con due motori elettrici. Taycan 4 Cross Turismo ha 476 Cv di potenza complessiva, mentre la batteria da 93,4 kWh garantisce una percorrenza massima di 456 km.

Continua Porsche Taycan Cross Turismo

—  

Con la 4S, la potenza sale a 571 Cv, mentre la Turbo vanta 680 Cv. Al top dell’offerta c’è Taycan Cross Turismo Turbo S, che può contare su 761 Cv ed una coppia di 1050 Nm con overboost. Ai programmi di guida previsti è stato aggiunto il Gravel Mode, ottimizzato per la marcia su terreni sconnessi con l’altezza della vettura aumenta di 30 mm rispetto alla berlina. A listino da 96.841 euro.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *