Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Auto, F1, motori, turismo, stili di vita Mick 20° e Kevin in pole: altra spallata al sedile del tedesco – MotoriNoLimits | Auto, F1, motori, turismo, stili di vita

Share

Qualificandosi ultimo per la Sprint di Interlagos, Mick Schumacher vede crollare le sue opportunità di rinnovo di contratto con la Haas. A peggiorare le cose, la pole con cui il suo compagno di squadra Kevin Magnussen ha stupito il mondo della F1. Anche Helmut Marko ha ammesso che è stata una gran prova per l’esperto danese: “Magnussen ha saputo cogliere l’opportunità, è uscito per primo e ha fatto un giro perfetto. Max ha commesso un errore alla curva 8, che gli è costato 5 decimi, altrimenti ce l’avrebbe fatta“. Ma Marko è convinto che Max riuscirà a vincere senza problemi: “Non importa che la pista sia bagnata o asciutta. Max deve essere cauto, perché in passato abbiamo visto che Magnussen è anche capace di cose pazze. Come a Singapore, dove è stato un rivale non piacevole in un duello. Max andrà in pista per vincere, ma senza rischiare troppo. Penso che sarà lui a vincere la Sprint“. Il boss della Haas Gunther Steiner ci ha messo un po’ a riprendersi dall’emozione della pole di Magnussen, ma non è stupito del 20° e ultimo posto di Schumacher: “Secondo me, quando è sceso in pista ha girato con troppa esitazione. Non ho ancora parlato con lui delle qualifiche, ma è venuto subito a congratularsi con me“. A quanto pare, Steiner dovrebbe annunciare il secondo pilota per il 2023 pochi giorni prima della finale ad Abu Dhabi. “Non ho un piano B“, ha detto Mick a Interlagos. “Ci penserò quando sarà il momento. Ma sono qui perché amo lo sport, non guido per mostrare al pubblico quello che so e non so fare“. Chiaro riferimento alle voci secondo cui Nico Hulkenberg potrebbe prendere il suo posto il prossimo anno e lui potrebbe firmare con Alpine come pilota di riserva. 

Print Friendly, PDF & Email

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *