Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Auto, F1, motori, turismo, stili di vita In Brasile Ferrari 3° e 4°: il miglior risultato possibile – MotoriNoLimits | Auto, F1, motori, turismo, stili di vita

Share

La Scuderia Ferrari lascia il Brasile al termine del GP di San Paolo con il terzo e il quarto posto di Carlos Sainz e Charles Leclerc, di fatto il miglior risultato possibile dopo una corsa ricca di imprevisti per entrambi i piloti. Charles e Carlos, con gomme Medium, sono partiti bene ma sono stati superati da Lando Norris che aveva pneumatici Soft. Al restart dopo la Safety Car innescata dall’incidente tra Kevin Magnussen e Daniel Ricciardo, Charles si è lanciato all’attacco del pilota inglese che però lo ha urtato mandandolo in testacoda. Il monegasco è dovuto rientrare al box per cambiare ala anteriore e gomme ripartendo ultimo. Al giro 17 Carlos era quarto alle spalle di George Russell e Sergio Perez forte di pneumatici Medium destinati a durare più a lungo delle Soft degli avversari, quando la squadra ha iniziato a vedere un rialzo anomalo della temperatura dei freni nella zona posteriore destra. La causa, come era già successo a Charles in Belgio, era una visiera a strappo incastrata nella presa d’aria. Sainz è dunque dovuto rientrare ai box anticipatamente vanificando il buon lavoro fatto fino a quel momento.

Oltre a Charles anche Carlos ha quindi dovuto correre in rimonta. Il monegasco ha effettuato diversi sorpassi, mentre Carlos con un gran ritmo si è riportato in lotta per il podio con Perez. A venti giri dal termine Charles è arrivato in scia a Valtteri Bottas, in settima posizione, poi a riaprire ulteriormente i giochi è stata la Safety Car innescata dallo stop in pista di Norris. Grazie alla neutralizzazione Sainz ha potuto cambiare le gomme e passare alle Soft, mentre Charles che era già sulle Soft non è rientrato. Al restart entrambi i piloti hanno ingaggiato il duello con Perez e sono riusciti a scavalcarlo salendo in terza e quarta posizione, a dimostrazione della bontà della prestazione complessiva della F1-75 questo weekend. Con il risultato odierno Charles ha raggiunto Perez a quota 290 punti ed è tornato secondo grazie al maggior numero di vittorie. Nella classifica Costruttori la Scuderia Ferrari mantiene la seconda posizione con un vantaggio di 19 punti su Mercedes. Domenica prossima, ad Abu Dhabi, l’ultima gara della stagione.

Carlos Sainz: “È stata una gara con il coltello tra i denti da parte di tutto il team. Abbiamo avuto un fine settimana solido nonostante la penalità e alcuni imprevisti, come il problema con la visiera a strappo di oggi che ci ha obbligato ad anticipare la mia prima sosta e a ripensare la strategia. Siamo sempre rimasti concentrati, abbiamo recuperato rapidamente il passo dopo ogni sosta e siamo stati veloci per tutta la gara, reagendo nella maniera giusta a ogni episodio e abbiamo anche potuto contare su ottimi pit stop da parte dei meccanici. Di fatto abbiamo portato a casa il miglior risultato possibile per la squadra e ora guardiamo con fiducia ad Abu Dhabi per l’ultima gara della stagione. Congratulazioni a George (Russell) per la sua prima vittoria: non ha sbagliato nulla questo weekend, se la merita“.

Charles Leclerc: “È stata una gara difficile, condizionata da un incidente poco dopo il via che mi ha fatto precipitare in fondo al gruppo. Il ritmo e il feeling con la vettura erano buoni e sono soddisfatto della mia prestazione e della rimonta che mi ha permesso di arrivare quarto. Sarà una battaglia serratissima con Checo (Perez) ad Abu Dhabi: darò tutto me stesso per l’ultima volta in questa stagione“.

Mattia Binotto, Team Principal & Managing Director: Oggi per noi la gara si è messa subito in salita, a causa dell’incidente di Charles nei primi giri e di una visiera finita nel condotto di raffreddamento freni della vettura di Carlos, che si è visto costretto ad anticipare la sua prima sosta ai box e ad attendere l’intervento dei meccanici. Da lì in avanti la gara è stata sempre all’attacco, e grazie a una strategia aggressiva e all’ottimo lavoro di tutta la squadra siamo riusciti a ottenere il terzo e quarto posto, punti preziosi in vista del finale di campionato ad Abu Dhabi. Adesso ci dedicheremo alla preparazione di quest’ultimo decisivo appuntamento per affrontarlo nelle migliori condizioni. Tutti i miei complimenti a George Russel per la sua prima vittoria“.

Print Friendly, PDF & Email

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *