Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Auto, F1, motori, turismo, stili di vita Ferrari: terreno recuperato ma nessuna illusione, sarà una gara complessa – MotoriNoLimits | Auto, F1, motori, turismo, stili di vita

Share

La Scuderia Ferrari ha centrato l’obiettivo che si era posta per la gara Sprint del GP di San Paolo: Carlos doveva cercare di arrivare più avanti possibile per limitare le conseguenze della penalità di 5 posizioni in griglia da scontare domani per la sostituzione del motore, mentre Charles doveva risalire dalla decima piazza per riportarsi nelle prime tre file dello schieramento della gara in programma alle 15 locali (19 CET).

Carlos e Charles sono partiti bene e hanno mandato correttamente in temperatura le gomme Soft lanciandosi poi all’attacco. Lo spagnolo ha superato facilmente Lando Norris al via e si è poi lanciato all’inseguimento di Kevin Magnussen, Max Verstappen e George Russell. Lo spagnolo ha superato la Haas e nel finale ha lottato con il coltello fra i denti difendendosi dagli attacchi di Lewis Hamilton e riuscendo nel contempo a superare Verstappen, in crisi con le gomme Medium. Sainz è transitato secondo sul traguardo e partirà settimo sulla griglia di domani. Charles, dopo aver beneficiato delle difficoltà di Fernando Alonso, ha superato Esteban Ocon, Magnussen e Norris tenendo un passo davvero buono nel finale e chiudendo sesto ma in gara scatterà in terza fila, dalla quinta posizione. La prestazione offerta dalle due F1-75 è stata di buon livello, ma la gara si preannuncia piuttosto complessa e aperta, con sei vetture in grado di lottare al vertice.

Carlos Sainz: “È stata una buona Sprint, in cui abbiamo avuto un passo solido che ci ha permesso di effettuare diversi sorpassi e di difenderci concludendo al secondo posto. Domani la gara sarà difficile perché dovrò scontare la penalità in griglia e partirò dalla settima piazza. Abbiamo ancora del lavoro da fare se vogliamo combattere là davanti, tanto più che anche Mercedes qui è molto competitiva. Sono però fiducioso che abbiamo le carte in regola per una buona corsa e che possiamo ingaggiare qualche duello interessante”.

Charles Leclerc: Scattando dalla decima piazzola, per me l’obiettivo era recuperare più posizioni possibile senza prendere troppi rischi. È quello che siamo riusciti a fare e forte del buon passo mostrato, spingerò al massimo domani per portare in dote al team un risultato di rilievo“.

Laurent Mekies, Racing Director: “Il bilancio di questa Sprint è tutto sommato buono, visto che siamo riusciti a esprimere un passo discreto e abbiamo recuperato posizioni in classifica con entrambi i piloti per il Gran Premio. Carlos e Charles sono stati combattivi e hanno fatto un ottimo lavoro mettendo a segno diversi sorpassi senza prendere troppi rischi. Ottima la prova di Carlos, incisivo in attacco fin dal primo giro e fantastico nel superare Max e poi nel difendersi dal ritorno di Hamilton. Grazie a questo approccio aggressivo scatterà dalla settima posizione, minimizzando l’impatto della penalità che dovrà scontare dopo la sostituzione del motore. Anche Charles ha corso molto bene recuperando quattro posizioni e guadagnandosi la partenza in terza fila per la corsa di domani che era l’obiettivo che ci eravamo dati. Ci aspetta una gara difficile: la prepareremo al meglio possibile analizzando tutti i dati che abbiamo raccolto nei cento chilometri della Sprint”.

Print Friendly, PDF & Email

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *