Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Audi, un prototipo con motori elettrici per la Dakar 2022

La decisione della Audi di abbandonare la competizione elettrica della Formula E dopo sette anni di partecipazione lascia spazio ad altri progetti molto ambiziosi

Audi
La sede della Audi a Ingolstadt (Getty Images)

Nessun ripensamento da parte di Audi. Nonostante Alejandro Agag stia cercando in tutte le maniere di convincere il management della casa automobilistica tedesca a non lasciare la Formula E, la Audi sembra ormai avere deciso senza alcun passo indietro.

Audi, progetto Dakar

La scelta di Audi, di fatto, è manageriale e di opportunità. Dopo sette anni di investimenti sulle auto full-electric la casa tedesca ha deciso di tornare in forze alla 24 Ore di Le Mans con un mezzo ibrido per portare il proprio motore full-electric alla Dakar, equipaggiando un SUV quattro ruote motrici.

La Audi non rinnega la sua lunga esperienza in Formula E, ma vuole andare avanti: “La Formula E ha rappresentato perfettamente quello che è stato il nostro percorso di trasformazione – spiega l’amministratore delegato di Audi Sport Jiulius Seebachma ora si tratta di adeguare i nostri investimenti in ambito sportivo a quelle che sono le esigenze dell’industria. Ci sono molti aspetti della Dakar che ci affascinano e i nuovi regolamenti ci consentono di mettere a punto un programma che può illustrare quelli che sono tutti i nostri progressi nel full-electric. E dunque non solo batteria, ma anche trasmissione, convertitore di energia. In questo senso la Dakar diventa qualcosa di davvero molto strategico che ci entusiasma”.

LEGGI ANCHE > Extreme E pronta a partire: cinque gare, quattro auto e otto piloti

Audi Le Mans
L’ultima Audi che vinse la 24 Ore di Le Mans nel 2014 con il Team Joest(Getty Images)

Ritorno a Le Mans

La Audi per la Dakar presenterà un’auto tutta nuova, interamente prodotta nello stabilimento di Neuburg an der Donau e lo farà insieme alla Q Motorsport di Sven Quandt, una scuderia di grande e comprovata esperienza che ha dominato le ultime due edizioni della Dakar con le Mini di Carlos Sainz e Stephane Peterhansel. Il modello è già in allestimento.

Quando alla Le Mans, dove la Audi ha conquistato 11 vittorie, si tratta di un grande ritorno, molto atteso: “A Le Mans abbiamo scritto alcune delle pagine più straordinarie della nostra storia sportiva e industriale – conclude Seebach – vogliamo tornare a vincere anche se magari ci vorrà del tempo”.

Fonte: automotorinews.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *