Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Audi Q3 RS VS Mercedes GLA 45 S AMG

L’Audi Q3, recentemente provata a Champoluc (AO), ci ha offerto l’occasione di testare lungo un percorso di montagna anche la variante RS. E’ stata un’esperienza divertente e fuori dagli schemi. Così, sbirciando tra i vari listini, abbiamo scoperto la sua rivale più grande. Si tratta della Mercedes GLA 45 S AMG, la versione più pepata del SUV della Stella.

Personalità ben distinte tra Audi RS Q3 e GLA 45 S AMG

L’Audi RS Q3 può sfoggiare la più audace livrea blu come quella del test, oppure si può scegliere nella variante Sportback, dall’aspetto coupé. Mentre la Mercedes GLA 45 S può indossare tanto di spoiler maggiorato sopra il bagagliaio, e si erge su cerchi neri in cui spiccano le pinze rosse. Come l’Audi presenta una calandra particolarmente grintosa. Mentre gli scarichi sono 4 contro i due, di dimensioni a dir poco importanti, del SUV dei Quattro Anelli.

Se la Mercedes veste di nero la zona sottostante della carrozzeria ed i passaruota. L’Audi ha i passaruota nello stesso colore della carrozzeria, tagli spaziali nei paraurti e dettagli in nero lucido sparsi nel corpo vettura. Anche in questo caso ci sono pinze dei freni generose. Sono due stili diversi, entrambi sportivi, che si ripetono, in maniera differente, anche all’interno. Su entrambe ci sono sedili avvolgenti, pedaliera sportiva e volante rivestito in Alcantara. Poi, sull’infotainment la situazione è ancora più singolare per l’una o per l’altra. Infatti, se la Mercedes è a tutto schermo, l’Audi sfoggia una strumentazione digitale che ha fatto scuola, ed un altro display, al centro della plancia.

Si tratta di soluzioni efficaci e capaci di attirare l’attenzione; ognuno troverà quella più confacente ai suoi gusti. Con dettagli colorati ad arricchire l’abitacolo, quattro posti da vivere intensamente, più un quinto meno comodo, entrambe accolgono con stile hi-tech. L’Audi, più lunga con i suoi 4,51 metri rispetto alla Mercedes, che si ferma a 4,44 metri, ha un bagagliaio più capiente. Nello specifico, la Q3 RS ha un volume di 530 litri, mentre la GLA 45 S AMG non va oltre i 420 litri con il divano in uso.

Audi RS Q3 e GLA 45 S AMG: potenze simili ma architettura differente

L’Audi RS Q3 sotto il cofano sfoggia un poderoso 5 cilindri da 400 CV e 480 Nm, ma la Mercedes GLA 45 S AMG non è certo da meno. Infatti, può contare su un 4 cilindri 2 litri sovralimentato da 421 CV e 500 Nm di coppia massima. Il SUV della Stella pesa anche 25 Kg in meno, e guadagna 2 decimi nello scatto da 0 a 100 km/h: coperto in 4,3 s contro i 4,5 s dell’Audi. Anche la velocità massima è simile con una punta di 265 km/h per la GLA 45 S AMG e di 280 km/h per la Q3 RS. In entrambe i casi si tratta di numeri da pista, difficilmente sperimentabili per strada.

Comunque le vetture in questione sono dotate di un corredo tecnico di prim’ordine per essere funzionali allo scopo. Sull’Audi annoveriamo elementi come i freni carboceramici, lo sterzo progressivo, l’assetto ribassato di 10 mm, e la trazione integrale Quattro. Quest’ultima lavora con una frizione multidisco alloggiata sull’asse posteriore, che gestisce la coppia attraverso l’utilizzo di una centralina curata dagli specialisti del reparto RS. La Mercedes, anch’essa a trazione integrale, sfrutta un differenziale posteriore con due frizioni a dischi multipli a controllo elettromeccanico.

Il cambio della GLA 45 S AMG è un doppia frizione ad 8 rapporti, mentre la RS Q3 si ferma a 7 marce. Per entrambe le trasmissioni possono essere utilizzate in modalità manuale sfruttando i paddles dietro il volante.

Prezzi allineati con una spesa iniziale inferiore per la Mercedes

Il costo di vetture così particolari e performanti è adeguato al loro potenziale velocistico, ed al loro blasone. La Mercedes è più conveniente come listino assoluto, visto che costa poco più di 68.000 euro, mentre l’Audi RS Q3 parte da 72.200 euro. La variante Sportback del SUV dei Quattro Anelli supera la soglia dei 75.000 euro. Comunque, una considerazione va fatta: con i tempi che corrono, difficilmente avranno un modello che andrà a sostituirle, quindi saranno tra le ultime rappresentanti di un mondo termico in estinzione tutto cavalli ed adrenalina.

Fonte: motori.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *