Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Audi Q2: nuovo motore 2.0 (35) TDI … What else?

Non capita spesso, in tempi e elettrificazione, di occuparsi di endotermico, in particolare di motori diesel. Così, forse da nostalgici (ma non per questo non rispettosi dell’ambiente), vi scriviamo del nuovo motore 2.0 TDI da 150 CV che, abbinato all’immancabile trazione quattro, amplia l’offerta della gamma Audi Q2.

Entra in listino, quindi, la rinnovata motorizzazione 2.0 (35) TDI quattro S tronic 150 CV. Ecco gli high lights: crescono coppia e prontezza d’erogazione, si riducono del 10% consumi ed emissioni; prevista la trazione integrale quattro con tanto di frizione multidisco a lamelle alleggerita e affinamenti al sistema di lubrificazione. E ancora, silhouette più distintiva rispetto alla precedente generazione, servizi Audi connect ampliati, sistemi di assistenza alla guida derivati dai modelli Audi di categoria superiore e dotazione di serie ancora più completa: ecco la carta d’identità di nuova Audi Q2, soglia d’ingresso della famiglia Audi Q. Una “ricetta” decisamente ricca cui si aggiunge un ulteriore ingrediente grazie all’entrata a listino della motorizzazione 2.0 (35) TDI quattro S tronic 150 CV, evoluta tecnicamente così da garantire performance superiori a fronte di consumi ridotti.

Il TDI. Il quattro cilindri TDI di 1.968 cc – un must della gamma Audi – può contare su soluzioni raffinate quali i circuiti di raffreddamento separati, il doppio albero di equilibratura e la radicale riduzione degli attriti interni. La gestione termica è stata rivisitata e il sistema d’iniezione common rail opera a una pressione massima di 2.000 bar. Ne consegue, a fronte della potenza di 150 CV immutata rispetto alla precedente generazione di Audi Q2, una coppia superiore – 360 Nm anziché 340 Nm – erogata oltretutto a partire da un regime più basso – 1.600 giri/minuto invece di 1.750 giri/min – a vantaggio della reattività alle pressioni dell’acceleratore. Migliora anche l’efficienza del quattro cilindri diesel, ora omologato secondo la normativa antinquinamento Euro 6d ISC-FCM (WLTP 3.0). Un obiettivo cui concorre il sistema SCR twin-dosing con doppia iniezione d’urea, particolarmente funzionale per l’abbattimento degli ossidi di azoto (NOx). La soluzione a base di urea, nello specifico, viene iniettata a monte dei due catalizzatori SCR disposti in serie. Accreditata di consumi nel ciclo combinato WLTP di 5,3 – 5,8 litri ogni 100 chilometri e di emissioni di 138 – 153 grammi/km di CO2 (122 – 128 grammi/km NEDC), Audi Q2 2.0 (35) TDI quattro S tronic 150 CV fa registrare valori inferiori del 10% rispetto alla precedente generazione.

La trasmissione. Dotato della trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 rapporti, il SUV equipaggiato con il nuovo 2.0 TDI scatta da 0 a 100 km/h in 8,2 secondi, raggiunge la velocità massima di 210 km/h e introduce in gamma la trazione quattro, icona tecnologica di casa Audi. Nello specifico, la frizione multidisco a lamelle, che trasferisce interamente o in parte la coppia alle ruote posteriori, appartiene a una nuova generazione. Rispetto al modello precedente, è più leggera di circa un chilogrammo, mentre molteplici affinamenti di dettaglio, ad esempio alla lubrificazione, rafforzano l’efficienza del sistema 4WD. Alla trazione quattro si accompagnano le sospensioni posteriori multilink a quattro bracci, laddove l’avantreno è di tipo McPherson. L’assetto sportivo è a richiesta, fatta eccezione per le versioni S line edition e Identity Black che lo prevedono come primo equipaggiamento. In alternativa, sono disponibili le sospensioni regolabili con ammortizzatori elettroidraulici abbinate al controllo della dinamica di marcia Audi drive select. Quest’ultima dotazione disponibile anche singolarmente.

La versione 2.0 (35) TDI quattro S tronic 150 CV condivide con il resto della gamma Audi Q2 dotazioni importanti quali lo sterzo progressivo a servoassistenza e demoltiplicazione variabili, di serie, e le tecnologie di assistenza al conducente derivate dai modelli Audi di classe superiore. In primis i sistemi Audi Pre Sense Front, incluso nel primo equipaggiamento sin dalla versione d’ingresso, che monitora l’area dinanzi alla vettura così da prevenire gli impatti con altri veicoli, pedoni e ciclisti, e l’Adaptive Cruise Assist, a richiesta, che supporta il guidatore regolando automaticamente la distanza dal veicolo che precede e contribuendo, mediante lievi interventi correttivi allo sterzo, a mantenere la direzionalità all’interno della corsia sino a una velocità di 210 km/h. I proiettori Matrix LED con gruppi ottici posteriori a LED e indicatori di direzione dinamici, disponibili a richiesta fatta eccezione per la versione Business plus che include il raffinato sistema d’illuminazione nel primo equipaggiamento, costituiscono una novità assoluta per Audi Q2 oltre che un riferimento tecnologico per il segmento grazie alla gestione adattiva del fascio abbagliante.

Allestimenti e prezzi. La nuova Audi Q2 2.0 (35) TDI quattro S tronic 150 CV è a listino con prezzi a partire da 36.900 euro. Gli allestimenti sono Business, Business plus, Admired, Admired Advanced, S line edition e Identity Black.

Fonte: motori.tiscali.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *