Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Audi A3 Sportback TFSI e: ibrido plug-in con autonomia di 67 km

Il modello più venduto di Ingolstadt si arricchisce con la nuova versione ibrida ricaricabile che permette fino a 67 km in elettrico: sarà sul mercato entro fine 2020.

Anche Audi A3 Sportback, ovvero la “segmento C”-bestseller di Ingolstadt, adotta l’alimentazione ibrida ricaricabile: una novità che, in effetti, rientra a pieno titolo nei programmi di evoluzione del marchio dei Quattro Anelli verso un sempre più esteso ricorso ai sistemi di elettrificazione della propria lineup che, cifre alla mano, prevede uno stanziamento di 12 miliardi di euro, entro il 2024, come “Risorse straordinarie alla mobilità a zero emissioni”; e, a tutto il 2025, è finalizzato al lancio commerciale di più di 30 nuovi modelli a basse o del tutto assenti emissioni di CO2 allo scarico (leggi: veicoli ibridi, ibridi plug-in ed auto elettriche).

Nello specifico, la novità Audi A3 Sportback TFSI e (dove “e” indica l’alimentazione ibrida ricaricabile) va dunque ad ampliare il plateau di proposte ibride plug-in che già annoverano la “station” Audi A6 Avant, i due Sport Utility Audi Q5 ed Audi Q7, la “ammiraglia” Audi A8 e la coupé cinque porte di alta gamma Audi A7 Sportback PHEV.

I dettagli-novità estetici e di equipaggiamento

Ferma restando una impostazione esteriore pressoché immutata rispetto alla nuova generazione di Audi A3, la nuova declinazione TFSI e rende disponibili, a richiesta, i proiettori a tecnologia Led Audi Matrix. All’interno, che conferma l’allure marcatamente sportiva di Audi A3 “new gen”, la configurazione ibrida ricaricabile presenta, quale elemento che debutta nella presentazione estetica di un modello ibrido plug-in Audi, una serie di rivestimenti eco friendly, realizzati attraverso processi di riciclo di bottiglie in PET.

La capacità del vano bagagli diminuisce leggermente: 280 litri nel normale assetto di marcia, e fino a 1.100 litri a sedili posteriori completamente abbattuti.

Il modulo multimediale dedicato

La strumentazione, dedicata alle funzioni di controllo dell’alimentazione ibrida plug-in, comprende quadro digitale da 10.25” (oppure, a scelta e in primo equipaggiamento a partire dal secondo livello di gamma, Audi Virtual Cockpit sempre da 10.25”) indica le performance del sistema, il tipo di trazione adottato, il recupero di energia attivato, il livello di carica della batteria e l’autonomia residua. Analogamente, il display MMI Touch da 10.1” permette la visualizzazione dei flussi di energia. Il modulo multimediale segue lo sviluppo adottato da A3 di nuova generazione: infotainment a piattaforma MIB 3 con gestione di tutte le funzioni di connettività (compresi i servizi Audi Connect), navigazione MMI Plus ed ottenimento informazioni online su traffico, ricerca dei punti di interesse, aree di sosta, parcheggi, distributori di carburante e situazioni di pericolo anche grazie alla connettività Car-to-X.

Ecco la versione di esordio sul mercato

Nella fase di debutto commerciale, fissata in Italia nel quarto trimestre 2020 (il suo ingresso sul mercato è dunque imminente), Audi A3 Sportback TFSI e viene declinata in versione 1.4 (40) da 204 CV di potenza massima e 350 Nm di forza motrice complessivi: il modulo di propulsione comprende il notissimo 1.4 TFSI turbo benzina ad iniezione diretta da 150 CV e 250 Nm, ed un’unità elettrica di tipo sincrono a magneti permanenti da 109 CV e 330 Nm, integrato nel gruppo trasmissione che a sua volta si avvale del cambio S Tronic a sei rapporti. L’alimentazione del motore elettrico avviene mediante una batteria agli ioni di litio, collocata all’interno del pianale ed al di sotto dei sedili posteriori, che dispone di una capacità di accumulo utile di 9,8 kWh (capacità, dunque, superiore – allo stesso modo della potenza espressa da motore elettrico – rispetto al modello precedente, che disponeva di 8,8 kWh; il tutto è stato ottenuto mantenendo le dimensioni fisiche dell’accumulatore, a 96 celle prismatiche, pressoché invariate).

Le modalità di guida

Attraverso il modulo Audi Drive Select, a disposizione del conducente di Audi A3 Sportback TFSI e ci sono i cinque consueti programmi di marcia:

  • Auto
  • Comfort
  • Dynamic
  • Efficiency
  • Individual.

Ciascuno di essi è funzionale ad uno specifico controllo dell’erogazione di potenza e coppia, della soglia di interazione fra i sistemi di propulsione, dei tempi di innesto rapporti e della taratura dello sterzo.

A sua volta, la gestione dei sistemi di alimentazione avviene mediante quattro programmi:

  • EV
  • Auto
  • Battery Hold
  • Battery Charge.

Autonomia e ricarica

Provvista di sistema di recupero dell’energia (con frenata elettroidraulica e motore elettrico che funge da alternatore e si incarica del controllo elle decelerazioni di più lieve entità, mentre per le frenate più intense si attivano congiuntamente la stessa motorizzazione “zero emission” e l’impianto frenante) “ereditato” da quello che equipaggia la elettrica e-tron, Audi A3 Sportback TFSI e consente di immagazzinare fino a 40 kW di potenza.

In modalità di marcia 100% elettrica (ricordiamo che, nell’impostazione “standard”, Audi A3 TFSI e si avvia in elettrico fino ad una temperatura di 28°C e viaggia a zero emissioni fino a quando il conducente prema con decisione sul pedale dell’acceleratore), la percorrenza dichiarata è di 67 km WLTP: ovvero circa 20 km in più rispetto alla precedente versione. Alle basse velocità, durante la marcia “silenziosa”, si attiva l’avvisatore acustico AVAS-Acoustic Vehicle Alert System.

Il “pieno” di energia può essere effettuato attraverso la rete domestica a 230V in circa quattro ore e partendo a zero. La dotazione dedicata comprende la App myAudi, volta a trasferire i servizi Audi Connect sul device portatile dell’utente, in modo da permettere il controllo da remoto dello stato della batteria e l’autonomia residua del veicolo, l’avviamento dei processi di ricarica, la programmazione del timer, il controllo dei consumi e la pre-climatizzazione.

Funzioni dedicate alla guida eco friendly

Inoltre, sempre in ordine alla gestione delle ricariche durante i viaggi, ci sono la funzione della App di pianificazione itinerari ed il sistema di navigazione MMI: entrambi visualizzano le stazioni di ricarica, e permettono all’utente l’allaccio della vettura agli “hub” pubblici in virtù del servizio continentale Audi e-tron Charging Service, che garantisce l’accesso ad una vasta rete (oltre 150.000 impianti dislocati in 25 Paesi) di colonnine pubbliche in Europa.

Fino a 6.500 euro di incentivi

Più avanti arriverà una versione ancora più performante, insieme al dettaglio dei prezzi di vendita. È tuttavia significativo il risparmio in termini di costi di acquisto e di gestione: l’omologazione ibrida di Audi A3 Sportback TFSI e (ed i valori di emissioni di CO2 determinati in 24-31 g/km secondo gli standard WLTP) permette all’acquirente di accedere alla seconda fascia (fino a 6.500 euro) di incentivi attivati dal Decreto Rilancio; in più, c’è l’esenzione dai blocchi del traffico, è possibile entrare nelle Ztl, in diverse città permette la sosta gratuita nelle “Strisce blu”, esenta in modo totale o parziale dal pagamento del bollo auto e può contare su costi assicurativi mediamente ridotti del 10% rispetto a vetture ad alimentazione convenzionale.

Fonte: motori.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *