Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Attrezzatura da arrampicata, cosa serve e come sceglierla

Anche nel caso dell’imbrago la scelta andrà sicuramente fatta verso un modello comodo, regolabile solo in vita, visto che sono i più utilizzati in falesia, che sia possibilmente leggero e traspirante, dall’utilizzo intuitivo. Un utilizzo corretto dell’imbrago, ed un controllo periodico dello stato di usura delle fettucce, permettono di preservarne la sua durata anche per alcuni anni.

L’assicuratore

Petzl

Siegel Yannick

L’uso corretto di questo strumento è un fattore di importanza assoluta in termini di sicurezza. Innanzitutto bisogna avere una vaga idea del funzionamento dei vari dispositivi e di cosa si intenda per assicuratori a “frenaggio assistito”, e poi è importante conoscere le differenze tra i vari modelli per scegliere quello più appropriato a noi. In linea di massima il GriGri di Petzl e il Click Up di Climbing Technology sono i dispositivi più apprezzati anche da chi è alle prime armi.

I rinvii 

CT Climbing Technology Lime NY

Considerati una parte fondamentale del corredo dell’arrampicatore, verso i quali si è generalmente disposti a spendere anche qualcosa in più per guadagnare grammi di peso, comodità e polivalenza. In commercio ci sono rinvii da dieci o dodici pezzi con fettuccia larga che permette da una parte di afferrarli più comodamente, e dall’altra di fidarsi maggiormente dei materiali grazie alla loro indiscussa solidità. Se trattati con il dovuto riguardo, ovvero senza fargli subire cadute dall’alto od eccessive sollecitazioni, possono accompagnarti nelle tue avventure a lungo. 

La corda 

Black Diamond

Non esiste ovviamente una corda che non sia adatta ad un arrampicatore principiante, ma in linea di massima un diametro un po’ più generoso, diciamo dai 9,8 ai 10,5 mm, riscontra un maggiore successo in chi è alle prime armi. La maggiore sicurezza che infonde a chi si avventura da primo guadagna punti sul peso maggiore che bisogna caricarsi sulle spalle prima di arrivare in falesia ed è anche più facile da controllare nel momento in cui si fa sicura. A questo è consigliabile aggiungere l’acquisto di un sacco portacorda. 

Magnesite e sacca 

Sacca per la magnesite

La magnesite è una polvere a base di carbonato di potassio, utilizzato come sistema per contrastare la sudorazione delle mani in diversi sport oltre all’arrampicata, come la ginnastica artistica, sollevamento pesi, etc. In falesia si usa quella in polvere contenuto nella sacca che si mette dietro. In palestra meglio quella liquida che non sporca.

LEGGI ANCHE:

Arrampicata sportiva, i benefici e i consigli di due campioni

Addominali di ferro facendo arrampicata

Si può sostituire la palestra con l’arrampicata?

Fonte: gqitalia.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *