Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Atalanta, Gasperini: “Non mi dimetto, ma voglio chiarezza sugli obiettivi”

L’allenatore nerazzurro a margine di un evento alla Cittadella dello Sport di Bergamo: “Abbiamo tre strade davanti: alzare il livello tecnico, ringiovanire la rosa o non fare quasi nulla. Decida la società quale percorso intraprendere. Io non mi dimetto, ma chiedo chiarezza sugli obiettivi”

Gian Piero Gasperini alza la voce e manda un messaggio preciso all’Atalanta in vista della prossima stagione. “Abbiamo tre strade davanti: alzare il livello tecnico della rosa pensando all’acquisto di uno o più calciatori di alto livello; ringiovanire la rosa; fare poco o nulla e vedere come va”, le parole dell’allenatore nerazzurro a margine di un torneo di tennis organizzato alla Cittadella dello Sport di Bergamo. “Chiedo maggior chiarezza possibile, nel rispetto della squadra e dei tifosi, ma questo mi sembra che sia molto ben definito. Così non possiamo presentarci con l’obiettivo Champions. L’Atalanta ha fatto davvero tanto in questi anni, è conosciuta ormai in tutto il mondo e io non entro nel merito della società. Se mi si chiede se questa squadra è competitiva così come è, in grado di ripetere i successi del passato, dico che probabilmente la risposta è no. Il motivo è tecnico, non della squadra che non si tira mai indietro. Io ipotizzo le strade da percorrere, ma è la società che decide quale intraprendere”.

“Non do le dimissioni, ma così non siamo da Champions”

approfondimento La situazione dei giocatori in prestito in Serie A

Gasperini ha ribadito la sua volontà di continuare sulla panchina dell’Atalanta: “Non do le dimissioni oggi c’erano queste notizie, ma nessuno ha parlato con me. Oggi sentivo addirittura dire che vorrei cambiare dieci o venti giocatori, chiedo solo un po’ più di correttezza”. Gasperini ribadisce poi il suo pensiero: “Tecnicamente non è giustificato parlare di scudetto o di Champions oggi, vedendo cosa fanno le società molto ricche che possono allargare la forbice. È un motivo tecnico. Nonostante abbiamo fatto così pochi punti, ci sono stati dei motivi clamorosi. Dodici partite con quindici episodi per il Var, mi dispiace che nessuno abbia preso le parti della squadra in modo consistente. C’erano partite che potevamo e dovevamo vincere per essere in Champions. Ci abbiamo messo del nostro, ma la squadra ha dato tutto. Per i livelli che abbiamo avuto in questi anni abbiamo delle difficoltà”, ha concluso l’allenatore dell’Atalanta.

“Mai pensato di lasciare l’Atalanta”

leggi anche Niente riscatto per Gollini: torna all’Atalanta

E poco prima che in serata iniziasse “Calciomercato L’Originale”, in diretta a Sky Sport, Gasperini ha ribadito quanto detto in conferenza, assicurando di non aver mai pensato di andarsene dall’Atalanta: “Non ho mai pensato di andarmene. Ho parlato con la società per sapere se avessero voluto rinnovare tutto, allenatore compreso, ma mi hanno sempre messo al centro delle loro idee future. Devo dire che la gente ha tributato a me e alla società un plauso, nonostante la stagione non sia finita come speravamo”. 

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *