Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Asti, evade dai domiciliari e picchia un carabiniere per farsi arrestare: “Non voglio più stare a casa con mia suocera”




L’uomo si è scusato davanti al gip ammettendo di essere ubriaco e di non ricordare quanto accaduto

Gli uomini dell’arma, sorpresi dalla singolare richiesta, hanno spiegato al 52enne i motivi per cui la sua richiesta non fosse realizzabile. Ma dopo sole 24 ore, durante un controllo di routine, l’uomo non si è fatto trovare nel suo appartamento. Le ricerche sono durate meno del previsto: il “latitante” si è presentato di sua spontanea volontà in caserma. “Sono evaso ed eccomi qui per costituimi. Adesso mi potete arrestare“. 

Davanti ad un nuovo rifiuto da parte degli agenti, ha aggredito a calci e pugni uno di loro, riuscendo nel suo intento di essere incriminato per aggressione e resistenza a pubblico ufficiale e per questo motivo arrestato.

Davanti al gip si è scusato per l’aggressione, ammettendo di aver esagerato con il vino e di non ricordare nulla degli eventi del giorno precedente. In attesa di essere giudicato per direttissima, passerà il tempo che lo separa dalla sentenza in carcere, come sperato. 

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *