Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Assalto alla Cigl: arrestato Ursino, leader di Forza Nuova a Palermo

PALERMO – Due nuovi arresti per l’assalto del 9 ottobre scorso alla sede della Cgil di Corso d’Italia, a Roma, durante la manifestazione ‘No-Vax’ e ‘No Green pass’.

In carcere finiscono il leader palermitano di Forza Nuova, Massimiliano Ursino, e Lorenzo Franceschi di Arezzo. Sono indagati per resistenza pluriaggravata e devastazione aggravata.

Si aggiungono agli altri arrestati dei giorni scorsi fra cui Giuliano Castellino e Roberto Fiore, leader romano e capo nazionale del movimento di ispirazione neofascista.

Il pubblico ministero di Roma Gianfederica Dito ha chiesto e ottenuto dal gip le due nuove misure cautelari per l’irruzione nella storica sede del sindacato. Ursino era stato già denunciato, ma il quadro indiziario nei suoi confronti si è aggravato alla luce di nuove indagini. I due nuovi arrestati sarebbero stati filmati dalle telecamere durante l’irruzione. Un drappello di manifestanti si è staccato dal corteo e ha puntato dritto verso la Cgil.

Ursino aveva annunciato via social la sua trasferta a Roma per partecipare alla manifestazione ‘No Green Pass’ sfociata nei violenti scontri.

Tre anni fa Ursino fu vittima di un pestaggio. Lo accerchiarono almeno sei persone in pieno centro.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *