Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Arrivano le paline per la ricarica dei motori elettrici delle barche: due saranno installate a Venezia

Un modo per pensare la navigazione del futuro, in maniera sostenibile e nel rispetto dell’ambiente. E’ stato presentato oggi, venerdì 4 giugno, al Salone Nautico all’Arsenale di Venezia, il progetto e-concept che, attraverso delle paline chiamate e-dock e del tutto simili a quelle usate per ormeggiare, rappresenta la prima infrastruttura di ricarica per la nautica elettrica. Alla conferenza è intervenuto il sindaco Luigi Brugnaro. Presente anche l’assessore all’Ambiente Massimilano De Martin.

“Sono orgoglioso di tutti coloro che si impegnano in questo settore e siamo noi che dobbiamo ringraziarli per lo sforzo che stanno facendo” ha detto Brugnaro. “Il Salone Nautico aiuta a studiare la progettualità del futuro, come quella che viene presentata oggi. Partiamo con una fase sperimentale con le istallazioni delle prime paline, ma il percorso proseguirà. A Venezia, tra i temi da considerare, c’è anche quello del rumore in centro storico e in quest’ottica stiamo sperimentando un sistema di ibridazione di motori anche per i mezzi di raccolta rifiuti, in modo da abbassare l’inquinamento acustico. E’ un lungo cammino senza una soluzione unica, che deve cambiare abitudini consolidate da 40 anni”.

“Come Amministrazione – ha proseguito il primo cittadino – abbiamo stanziato un milione e mezzo di euro per incentivare l’ibridazione dei motori per trasportatori e tassisti in laguna. Stiamo anche trasformando tutti gli autobus del Lido e di Pellestrina rendendoli elettrici e, tra le fonti pulite, crediamo tantissimo nell’idrogeno. Infatti siamo pronti a realizzare il primo impianto a Mestre, che sarà il primo distributore di idrogeno in Italia. Un ulteriore passo verso una mobilità e un turismo sostenibile”.

Durante l’iniziativa sono stati svelati i due punti ricarica pubblica che, in collaborazione con Veritas, verranno installati in città ed è stata annunciata la sistemazione di una terza palina nell’isola di San Servolo. Si aggiungono alla prima struttura, a uso privato, già presente in Fondamenta della Misericordia.

La giornata è stata anche l’occasione per parlare della collaborazione con il Comune di San Felice del Benaco, rappresentato in conferenza dall’assessore al Bilancio Marco Baccolo, che attiverà altre due paline sul lago di Garda. Al tavolo presenti anche Federico Adolfo, in rappresentanza del Gruppo Veritas, e Claudio Iannelli, responsabile di e-concept.

I punti ricarica sono realizzati con il design tipico della palina da ormeggio veneziana e utilizzano prese di tipo 2, modo 3, nel rispetto dei requisiti di sicurezza allineati agli standard di ricarica per il trasporto terrestre. Il progetto e-dock è stato inserito nella proposta che ha permesso a Venezia di essere selezionata tra le 126 città europee che partecipano al bando ICC – Intelligent City Challenge.

Fonte: genteveneta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *