Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Arcola accoglie Marcello Lippi

Tutto è pronto ad Arcola per accogliere Marcello Lippi domani, sabato 11 giugno alle ore 21 (ingresso libero) per il Premio Perioli, presso l’area verde del parco di Via Valentini. Il Premio Perioli è organizzato dal Comune di Arcola con il contributo di Fondazione Carispezia nell’ambito del bando aperto 2022.

Perioli, nativo di Arcola nella frazione del Termo, è stato il presidente di quello Spezia del 1944, quella squadra epica sotto l’egida dei Vigili del Fuoco, che sconfisse il Torino di Valentino Mazzola all’Arena di Milano.

Di fatto il presidente dello scudetto mai completamente riconosciuto, ad oggi il patron con il traguardo più alto mai raggiunto nell’albo d’oro del club aquilotto. Perioli non ebbe la fortuna di assistere a quelle finali leggendarie di Milano perché tempo prima fu deportato in un campo di concentramento in Austria dove perse la vita prematuramente prima della fine della guerra. Il protagonista della serata sarà Marcello Lippi, allenatore campione del mondo del 2006 che ripercorrerà la sua carriera in un’intervista-salotto

con aneddoti e curiosità sulla sua vita sportiva di allenatore vincente.

Il filo conduttore dell’evento, che già lo scorso anno richiamò al parco di Via Valentini del Ponte di Arcola più di 250 persone con Giuseppe Bergomi, è una frase di Jean Paul Sartre ‘Il calcio è una metafora di vita’.

Sartre negli anni ‘80 trascorse alcune estati nel borgo di Trebiano ospite delle sorelle De Beauvoir e qualche anno prima conobbe in Francia Walter Tacchini, eclettico artista che ha deciso di donare a Luppi una propria opera, una scultura a forma di sfera dorata cerchiata di azzurro che richiama l’oro della coppa del mondo e l’azzurro della maglia della nazionale.

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *