Viva Italia

Informazione libera e indipendente

“Allah Akbar, vi ammazzo”. E aggredisce i carabinieri

In provincia di Bologna, i carabinieri della stazione di Crevalcore hanno arrestato un uomo marocchino di 29 anni che, al momento dell’identificazione da parte degli uomini dell’Arma, li ha aggrediti al grido di “Allah Akbar“. I fatti si sono svolti nella tarda serata di domenica 19 settembre nei pressi di una nota farmacia della cittadina emiliana.

L’uomo, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, è stato notato dai militari mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi del locale commerciale. Durante il loro giro di perlustrazione, notando l’atteggiamento del marocchino, come d’obbligo i militari gli si sono avvicinati per procedere con l’identificazione ma, alla loro richiesta di mostrare i documenti, l’uomo è andato in escandescenze. “Vi ammazzo tutti! Allah Akbar!“, ha gridato contro i carabinieri. Poi ha tentato di aggredirli, provando a colpirli. A quel punto non hanno avuto altra scelta che immobilizzarlo. Per poter agire in sicurezza, gli uomini dell’Arma hanno dapprima dovuto utilizzare uno spray al peperoncino e solo a quel punto sono riusciti a bloccarlo e ad ammenettarlo, viste le sue reazioni violente.

Dopo essere stato visitato dagli uomini del 118 chiamati dalle stesse forze dell’ordine, il marocchino è stato quindi trasportato in caserma. Ora si trova nella camera di sicurezza della stazione dei carabinieri di Crevalcore in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto prevista per oggi. Dopo aver eseguito alcuni accertamenti, i militari hanno scoperto che prima di essere fermato e tradotto in caserma, l’uomo si era reso responsabile del danneggiamento di un’autovettura parcheggiata poco distante, alla quale ha spaccato il lunotto posteriore. Non è chiaro se volesse compiere un furto o se il suo sia stato un mero atto vandalico.

Nel corso delle operazioni di arresto, due carabinieri sono rimasti lievemente feriti nel tentativo di immobilizzare l’uomo. Il marocchino dovrà ora rispondere di reati di violenza e minaccia a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *