Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Alieno Unum: l’hypercar con 24 motori elettrici e design in stile Lamborghini

Alieno, una start-up automobilistica con sede in Bulgaria, ha pubblicato nelle scorse ore dei render di un’hypercar elettrica di nuova generazione chiamata Alieno Unum. Oltre a questo, ha rivelato alcune specifiche tecniche davvero stravaganti e parecchio esagerate.

Secondo quanto affermato dall’azienda bulgara, il modello, che attualmente esiste soltanto in forma digitale, dispone di fino a 24 motori elettrici e diversi propulsori ad aria che le permettono di raggiungere una velocità massima di 584 km/h.

Alieno Unum
Alieno Unum profilo laterale

Alieno Unum: dalla Bulgaria un’hypercar estrema che per il momento è solo fantasia

Fondata nel 2015, Alieno è conosciuta anche per il suo primo prodotto chiamato Arcanum che è stato presentato in anteprima nel 2018 e sempre attraverso alcuni render. Per il momento, però, non abbiamo ancora nessuna immagine che mostra la vettura dal vivo. Tuttavia, la start-up bulgara sostiene che tutti i suoi modelli saranno basati sulla stessa piattaforma progettata interamente.

A giudicare dai render, l’Unum sembra riprendere diverse caratteristiche estetiche dalle Lamborghini. Questo perché il corpo è ricco di pieghe, componenti aerodinamiche e prese d’aria.

Alieno Unum

Encho Enchev, Chief Design Officer di Alieno, afferma di aver preso ispirazione dalla regina Xenomorph del film di fantascienza Alien, oltre che alle Batmobili, agli insetti e ai crostacei. Tuttavia, il fondatore, CEO e CTO dell’azienda Ahmed Merchev ha espresso tutta la sua ammirazione nei confronti di Lamborghini, ammettendo che lo storico marchio di Sant’Agata Bolognese è stato la principale fonte di ispirazione.

Merchev ha dichiarato che la sua supercar preferita con motore a combustione interna è ancora l’Aventador nella colorazione azzurra. Oltre a questo, se la supercar fosse stata offerta in versione elettrica nel 2015, probabilmente l’avrebbe comprata e non avrebbe fondato la sua azienda. Il CEO di Alieno è arrivato al punto di affermare che la sua azienda sta valutando l’acquisizione di Lamborghini.

Alieno Unum

Ritornando all’Alieno Unum, il comunicato stampa ufficiale riporta la presenza di due diverse varianti di motore: THF (The Heavenly Founde) e TRS (T-Rocet Successor). La Unum THF è disponibile in quattro diverse versioni: RP2 da 2647 CV, RP3 da 3531 CV, RP4 da 4413 CV ed RP5 da 5295 CV e 8880 Nm di coppia massima. La RP2 dispone di 12 motori elettrici (tre per ruota) mentre la RP5 ne ha 24 (sei per ruota).

Per quanto riguarda l’Alieno Unum TRS, viene fornita con 24 propulsori elettrici e una particolare sistema di “motori ad aria fredda a razzo” a geometria variabile e stampati in 3D usando titanio, acciaio e Inconel. La start-up bulgara afferma che i powertrain si trovano sotto le diverse griglie esterne in modo da non rovinare il design.

Sarebbe disponibile anche il pacchetto Alieno save me che utilizza i motori per ripristinare l’aderenza, stabilizzare e frenare la vettura o addirittura togliere lo sporco, la neve, il ghiaccio o l’acqua dal manto stradale davanti alle gomme. Non è finita qui poiché la vettura riuscirebbe a restare a galla in acque profonde grazie all’aria compressa che monterebbe la pressione all’interno dell’abitacolo.

Alieno Unum

Tre diverse batterie disponibili

Sia la versione THF che la TRS della Alieno Unum vantano un pacco batterie da 800V composto da celle LiPo al grafene e supercondensatori in tre diverse capacità: 60 kWh (Race Battery Pack), 120 kWh (Track Battery Pack) o 180 kWh (Street Battery Pack).

Utilizzando uno speciale caricatore da 2700 DC, che l’azienda bulgara costruirà soltanto su ordinazione, una ricarica completa della batteria più capiente verrà completata in soli 4 minuti.  Secondo il fondatore dell’azienda, il design dell’hypercar elettrica è completo, così come i permessi per la produzione a Tuhovishta (Bulgaria).

Alieno Unum

Bisognerà attendere non prima del 2024/2027 per vedere su strada il bolide, ma l’azienda promette che varrà la pena aspettare. Sul sito ufficiale, Alieno invita gli investitori a versare minimo 900 euro per ottenere una quota dello 0,001% nell’azienda.

Infine, sta già accettando i preordini con tempi di consegna da 18 a 30 mesi, a seconda della variante scelta. I prezzi per l’Alieno Unum THF vanno da 1,8 a 2,7 milioni di euro mentre l’Alieno Unum TRS costa tra 3 e 4,5 milioni di euro.

Fonte: motorisumotori.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *