Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Alessandrino, i bus turistici riaccendono i motori: esauriti i posti per i primi viaggi, grazie ai clienti vaccinati e sereni

Partiti i pullman della Stat di Casale, capienza massima dal 50 al 75%  Aires (Fiavet): “La gioia dei turisti è tangibile, quasi tutti immunizzati” 

Alessandria  – “Si torna a viaggiare alla vecchia maniera, quella che chiamavamo “slow”. Non è un male, anzi: la frenesia degli ultimi anni ci stava quasi togliendo il gusto del viaggio”. Per Gabriella Aires, rappresentante piemontese della Fiavet – l’associazione italiana delle agenzie di viaggio –, la felicità dei clienti è tangibile. Nonostante le regole ferree da rispettare a bordo del bus e il tempo delle visite diluito per non creare assembramenti, la voglia di ripartire è tanta.

“Ormai la preoccupazione non è più legata al Covid – spiega – quanto al vaccino. Molti ci chiedono di replicare i viaggi già messi in catalogo, perché non sanno quando verranno chiamati. E questo perché vogliono ricominciare a viaggiare ancora più sicuri. Siamo ripartiti il 1 maggio e abbiamo iniziato a fare un sondaggio tra i nostri clienti: l’80 per cento ha fatto almeno la prima dose“.
Igienizzante sulle mani prima di salire, posti distanziati, mascherina di ricambio ogni quattro ore, autocertificazione. Il pullman può partire. Non è pieno di bambini felici di andare in gita, ma poco cambia. La gioia è la stessa.

“Non viaggiavo da ottobre 2019. È stata una sofferenza stare ferma per tutto questo tempo. Ho fatto il vaccino e ora riparto più serena”. Ieri mattina, 4 giugno, l’astigiana Carolina Napolitano è salita sul pullman della Stat di Casale, direzione Argentario e isole del Giglio e Giannutri.

“Ho già prenotato tre giorni sulle Dolomiti ad agosto, poi una settimana in Sicilia per visitare i luoghi di Montalbano. Torno, e dopo una settimana e riparto per le isole Egadi e Pantelleria. Quest’anno i miei soldi andranno tutti all’Italia”.
Insieme a Carolina, altri 52 viaggiatori. Qualcuno da Casale Monferrato, altri da Alessandria, gli ultimi da Genova con navette da Savona e Albissola. I più lontani si sono svegliati alle 3 del mattino, ma non gli è pesato.

“Il sorriso si vedeva anche sotto le mascherine”, racconta l’accompagnatrice Arianna Peluso. Su 83 posti sono 53 quelli assegnati. La normativa prevede che il bus sia occupato dal 50% al 75%, a seconda che a bordo ci siano solo passeggeri singoli o anche coppie. “Noi siamo partiti con un po’ di coppie – spiega l’altro accompagnatore Alessandro Pia – e qualche gruppo di amici che, se in hotel dormono nella stessa camera, vengono trattati come congiunti e possono sedersi vicini anche sul bus”. Come Giuseppina Cancian, partita ieri con la sorella e alcune amiche. “Siamo tranquille, anche perché siamo vaccinate – racconta entusiasta –. È bello tornare a viaggiare. La mascherina anche in viaggio? Piuttosto che stare a casa, meglio così”.
Le poche regole vengono seguite alla lettera. “D’altronde è un anno e mezzo che stiamo attenti a mascherina, igienizzante e distanziamento – dice l’accompagnatrice – Farlo per viaggiare non può che alleggerire il tutto“.

Bruna Giordano, un’altra grande affezionata dei viaggi un autobus, non vedeva l’ora di ripartire. “Ci sentiamo più sicuri dell’anno scorso – dice –. Speriamo che questa possa essere la soluzione per non fermarsi più. Ho fatto la seconda dose di vaccino lunedì, poco prima di partire. Mio marito la farà quando torniamo. Per il resto, ci godiamo il momento: dobbiamo approfittare dell’attimo. La gita è bella, noi stiamo bene e dobbiamo vivercela. L’importante è affrontare la situazione con la giusta razionalità”. Il catalogo della Stat di Casale Monferrato quest’anno è di nuovo pieno di date. L’anno scorso la ripartenza si era fatta attendere fino a metà luglio. Ora, invece, ci sono già i primi viaggi in Europa e all’estero. —

Fonte: ilsecoloxix.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *