Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Aiuto al suicidio, Mina Welby e Marco Cappato assolti in appello




Furono gli stessi Cappato e Welby ad autodenunciarsi pe l’aiuto offerto a Davide Trentini, il 53enne che aveva liberamente deciso di porre fine alle sue sofferenze

Furono gli stessi Cappato e Welby ad autodenunciarsi per l’assistenza e l’aiuto offerto al 53enne che aveva liberamente deciso di porre fine alle sue sofferenze.

Il processo di primo grado, celebrato davanti alla Corte d’Assise di Massa, si concluse infatti con l’assoluzione dei due imputati dalle accuse di istigazione e aiuto al suicidio. 

 Welby: “Passo importante, adesso legge”  “E’ un passo avanti e adesso voglio chiedere a tutti di aiutarci a raccogliere le firme per il referendum. Davide avrebbe sorriso alla lettura della sentenza come ha sorriso quando se ne è andato”. Così Mina Welby dopo l’assoluzione in appello. “Con questa decisione – ha spiegato Marco Cappato – si stabilisce un precedente importante, un principio importante: non è necessario essere attaccati a una macchina per essere aiutato a morire se si è anche dipendenti da un trattamento di sostegno vitale”. 

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *