Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Aerei, Rolls-Royce assembla il motore più grande del mondo

ROMA – Ha il diametro della fusoliera di un Airbus A220 e sta per battere i record precedenti. Rolls-Royce ha iniziato la costruzione del motore per aeroplano commerciale più grande del mondo, denominato “UltraFan”. La casa inglese, che ha alle spalle una lunghissima tradizione nell’assemblaggio di propulsori, punta a “ridefinire il viaggio aereo sostenibile per i decenni a venire”. Il lavoro sul primo modulo è in corso presso la struttura Rolls-Royce dedicata ai DemoWorks a Derby, nel Regno Unito, e il motore dimostrativo, che ha una ventola di 140 pollici o 355,6 centimetri di diametro, sarà completato entro la fine dell’anno. Con oltre 3,55 metri di diametro questo motore batte il precedente record detenuto dal General Electric GE9X (3,4 metri) entrato in servizio lo scorso anno per alimentare la spinta dei nuovi Boeing 777X.

Il motore è la base per una potenziale nuova famiglia battezzata UltraFan, che sarà in grado di equipaggiare sia aerei a fusoliera stretta che widebody e di fornire un miglioramento dell’efficienza del carburante del 25% rispetto alla prima generazione di motori della famiglia Trent oggi in circolazione. “Questo miglioramento delle prestazioni è cruciale per la sostenibilità dell’aviazione” spiega la casa inglese “le turbine a gas continueranno ad essere alla base dell’aviazione a lungo raggio per molti anni, ma l’efficienza dell’UltraFan aiuterà a migliorare le condizioni economiche di una transizione dell’industria verso carburanti più sostenibili, che probabilmente saranno più costosi nel breve termine rispetto al carburante tradizionale per jet. Il primo giro di prova del nuovo motore sarà condotto con carburante per aviazione al 100% sostenibile”.

Mentre inizia la costruzione del motore, altre parti chiave si stanno già raggruppando per la consegna a Derby. Il lavoro è in corso a Bristol (Regno Unito) sul sistema della ventola UltraFan in fibra di carbonio e titanio, mentre a Dahlewitz, altro sito del gruppo in Germania, si sta lavorando sul suo riduttore di potenza da 50MW – l’equivalente della potenza di 500 motori di media cilindrata per automobili.

Come spiega Rolls-Royce, “UltraFan fa parte della visione IntelligentEngine: per esempio, ogni pala della ventola ha un gemello digitale che memorizza i dati dei test nella vita reale, permettendo agli ingegneri di prevederne le prestazioni in servizio. Durante i test nella nuova struttura Testbed 80, costata 90 milioni di sterline, i dati possono essere presi da più di 10.000 parametri, rilevando anche le pur minime e piccole vibrazioni ad una velocità fino a 200.000 campioni al secondo. Questi dati ci aiutano a capire i nostri motori e a migliorarli ulteriormente”.

Per gli amanti della tecnologia di altissimo livello, il fiore all’occhiello di questa industria che muove aerei e passeggeri, ecco le caratteristiche ingegneristiche chiave del motore: una nuova, ma già collaudata, architettura del nucleo Advance 3, abbinata al sistema di combustione magra ALECSys, per offrire la massima efficienza e basse emissioni; pale della ventola in titanio e involucro in materiale composito che riducono il peso fino a 680 kg per aereo; componenti avanzati in composito a matrice ceramica (CMC) che funzionano più efficacemente nelle temperature della turbina ad alta pressione; un design a ingranaggi che fornisce una potenza efficiente per i motori del futuro ad alta spinta e ad alto rapporto di bypass. Per avviare l’assemblaggio e le prove tecniche sono stati effettuati degli investimenti significativi per sviluppare il dimostratore UltraFan e le tecnologie associate da Rolls-Royce e da diverse agenzie di finanziamento, tra cui l’Aerospace Technology Institute e Innovate UK (Regno Unito), LuFo (Germania) e Clean Sky Joint Undertaking (Unione Europea).

Fonte: repubblica.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *