Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Adriatica Ionica, Fortunato va a caccia del bis

Scatta da Tarvisio la breve corsa a tappe con la regia di Moreno Argentin. Finale l’8 ad Ascoli Piceno

Giovane – è nata nel 2018 -, ma già con una tradizione alle spalle di bel trampolino di lancio. La Adriatica Ionica Race, organizzata con la regia dell’iridato 1986 Moreno Argentin, torna al format di 5 tappe (l’anno scorso era ridotta a tre) e nell’albo d’oro può contare su nomi importanti. I nomi dei vincitori finali sono infatti quelli di Ivan Sosa, Mark Padun e Lorenzo Fortunato, ma per esempio un certo Remco Evenepoel ha ottenuto proprio in questa gara il primo successo in Italia, nel 2019. Restando a questa edizione che comincia sabato, Lorenzo Fortunato (Eolo-Kometa) andrà a caccia del bis dopo un Giro d’Italia al di sotto delle attese. Saranno in 114 al via.

LE TAPPE – IL PROGRAMMA
Sabato 4, prima tappa: Tarvisio-Monfalcone, 169 km (per velocisti: RaiSport Sat+HD 18.55)
domenica 5, seconda tappa:Castelfranco Veneto-Monte Grappa, 157.8 km (arrivo in salita)
lunedì 6, terza tappa: Ferrara-Brisighella, 141,3 km (tappa molto ondulata)
martedì 7, quarta tappa: Fano-Sirolo, 164,5 km (non c’è un metro di pianura negli ultimi 45 km)
mercoledì 8, quinta tappa: Castelraimondo-Ascoli Piceno, 152,3 km (per velocisti)

I MIGLIORI ISCRITTI
1 Fortunato, 4 Fancellu, 5 Lonardi, 11 Boaro, 13 Gazzoli, 15 Martinelli, 16 A. Nibali, 21 Battaglin, 22 Covili, 23 Fiorelli, 24 Modolo, 26 Zana, 27 Zoccarato, 61 Cepeda (Ecu), 62 Chirico, 63 Bisolti, 65 Tesfazion (Eri), 66 Umba (Col), 111 Bertazzo, 112 Carboni, 113 Malucelli, 114 S. Moro, 115 Scaroni, 116 Scartezzini, 117 Pesenti, 125 Rebellin.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *