Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Adani licenziato da Sky Sport. Il suo sfogo: “Non negozierò mai la libertà”. Vieri contro il direttore: “Non sei un uomo”

Nel bene o nel male le telecronache di Riccardo Trevisani e Lele Adani sono entrate nella mente di tutti. Dopo 9 anni, Adani è stato licenziato da Sky Sport. Il motivo non è ben chiaro, anche se potrebbero aver avuto un peso specifico le live su Twitch alla Bobo Tv, dove Adani, insieme a Vieri, Cassano e Ventola commentano il calcio senza filtri e senza seguire una linea editoriale, tanto cara alle testate giornalistiche.

Adani licenziato da Sky Sport si sfoga sui social e Vieri si schiera dalla sua parte

Alla fine di Inghilterra Danimarca, Lele Adani con voce strozzata aveva annunciato il suo addio da Sky Sport: “Bello, Riccardo, commentare con te il mio ultimo grande evento a Sky Sport“, rivolgendosi a Trevisani.

Ieri lo sfogo sui social: “Quindi non farò parte di Sky Sport nella prossima stagione: mi è stato comunicato lunedì dal responsabile della linea editoriale. Giusto una telefonata. Preso atto della scelta (“scelta mia”, parole sue), tutto legittimo e ognuno risponde alla sua coscienza, mi preme, per questi nove anni, dare un abbraccio sincero a tutti quelli che ho conosciuto, incontrato e con i quali ho collaborato ma soprattutto a coloro che lavorano nel silenzio e nell’ombra, a volte menzionati nei titoli di coda delle trasmissioni e non sempre chiamati col loro nome nei corridoi delle redazioni.

Credo da sempre nella forza dei tanti e nel lavoro di squadra, che ho sempre cercato di difendere ed elevare nella cura della preparazione. Ho vissuto lo spogliatoio per molti anni, so del valore fondamentale del rispetto e della sincerità per essere credibili all’interno di un gruppo e poi fuori, con le persone che ci seguono”.

L’attacco di Vieri al direttore responsabile di Sky Sport

Poi la stilettata finale: “Non negozierò mai su valori e libertà, mai. Ho scelto e scelgo questo lavoro, che ho messo davanti ad altre proposte professionali, e credo in quello che faccio e nel suo scopo: raccontare la complessità e la magia del calcio con rispetto e pensando che la vera differenza si faccia nel contenuto, particella fondamentale della comunicazione. Gli appassionati, la gente, elemento imprescindibile di tutto il movimento calcistico, coloro che questo sport lo sostengono, nei fatti, devono essere rispettati con professionalità e passione. Ogni minuto in onda deve restituire alle persone queste componenti, non altro. Avvicinare il calcio alla gente è sempre stato il mio obiettivo. Continuerò a farlo, credendo nella nobiltà dei mezzi utilizzati. Un abbraccio a tutti. Ci vediamo, nel percorso”.

Il suo amico Vieri, si è schierato subito dalla sua parte, con un post polemico contro il il direttore responsabile di Sky Sport: “Dopo 9 anni una chiamata ???Mmmmmmmmmmmm un po’ pochino no???? Almeno chiamarlo e farlo venire in ufficio no??? Faccia a faccia come un uomo vero. Ma evidentemente ………. Non lo sei”.

Polemiche a parte, il futuro di Adani è un mistero: in molti sono pronti a scommettere che anche lui si unirà alla squadra di Dazn raggiungendo i suoi ex colleghi a Sky Sport Cattaneo e Ambrosini e Giorgia Rossi ingaggiata da Mediaset. Occhio anche ad Amazon Prime, che dopo Sandro Piccinini, potrebbe avvalersi anche dell’ex difensore di Inter e Brescia.

Fonte: chiamarsibomber.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *