Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Abito in paradiso

Estremamente graziosa e amante della poesia, Chantal Mauduit aveva 34 anni quando, nel maggio del 1998, lei e lo sherpa Ang Tshering furono travolti da una valanga sul Dhaulaghiri mentre dormivano in tenda al Campo 2 a 6500 metri. La sua scomparsa creò profonda emozione perchè col suo idealismo aveva portato comportamenti insoliti nella dura vita d’alta quota

Sempre carica di libri oltre che di equipaggiamento, Chantal Mauduit non sopportava le intolleranze e il razzismo e il suo profondo amore per le montagne la portò ad aderire a Mountain Wilderness. Parigina, aveva trascorso l’infanzia in Savoia dove a 15 anni scoprì l’alpinismo appassionandosene irreparabilmente. Da allora percorse, in rapida successione, le grandi classiche sulle Alpi per poi passare a pareti sempre più difficili.

Parallelamente all’alpinismo, Chantal praticò lo sci di fondo e il parapendio. Sua fu la prima discesa mondiale in volo dell’Urus (5500m) e del Huascaran (6768m) nelle Ande.

In seguito scoprì l’Himalaya cercando di realizzare il suo sogno segreto: salire i quattordici ottomila senza ossigeno. Sull’Everest Chantal tenterà la salita numerose volte, ma la saggezza la farà sempre desistere prima che fosse troppo tardi; riuscirà invece a raggiungere, senza ossigeno e spesso in solitaria, le cime del Chogori nel 1992, del ShishaPangma, e del Cho Oyo nel 1993, del Lhotse e del Manaslu nel 1996, e del Gasherbrum II nel 1997.

In sua memoria alcuni amici crearono l’associazione Chantal Mauduit Namasté con lo scopo di contribuire a finanziare gli studi del figlio Lhakpa e di quelli dello sherpa Tshering e di migliorare le condizioni di vita e di istruzione dei bambini dei villaggi nepalesi a lei cari.

Chantal Mauduit visse e raccontò con grande intensità ogni sua impresa. I taccuini che l’alpinista portava con sé restituiscono la sua meraviglia e la consapevolezza della propria fortuna.

“Abito in paradiso”,
pubblicato dopo la morte avvenuta nel 1998 durante una scalata, raccoglie le emozioni vissute tra la Patagonia, l’Himalaya, l’Antartide e il Marocco.

Il libro è pubblicato in Italia da Versante Sud.


Abito in paradiso

Autore: Chantal Mauduit

Editore: Versante Sud – Milano – 2020

Pagine: 152

Prezzo di copertina: € 19.9


Fonte: mountainblog.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *