Viva Italia

Informazione libera e indipendente

A spasso con Madeleine: Un film su Sky affronta il tema delle violenze domestiche con delicatezza

A spasso con Madeleine è un film tanto divertente quanto toccante: usando l’escamotage di un viaggio in taxi ripercorre la storia di una donna il cui passato è stato segnato dalle violenze dell’uomo che avrebbe dovuta amarla, suo marito.

È disponibile su Sky Primafila il film A spasso con Madeleine, una commedia molto commovente diretta da Christian Carion e interpreta da Line Renaud, Dany Boon e Alice Isaaz. Presentato in anteprima internazionale al Toronto Film Festival 2022, A spasso con Madeleine unisce risate e buoni sentimenti per raccontare la storia di Madeleine, una donna di 92 anni che chiama un taxi per raggiungere la casa di riposo in cui deve ora vivere.

Prima di farlo, chiede però al disilluso autista Charles di attraversare quei luoghi che hanno avuto un peso di rilievo nella sua vita. A poco a poco, tra le strade di Parigi, emergerà il passato fuori dall’ordinario di Madeleine, fatto di terribili violenze domestiche, che sconvolgerà non poco Charles.

La trama del film A spasso con Madeleine

Una semplice corsa in taxi attraverso Parigi si trasforma pian piano in una profonda meditazione sulla quotidianità di un autista, la cui vita personale è nel caos, e di un’anziana donna, la cui affabilità smentisce uno scioccante passato. È questa la premessa da cui parte il film Sky A spasso con Madeleine.

Charles (Dany Boon) è un tassista di Parigi che non sta vivendo un momento particolarmente fortunato. Ha alcuni debiti personali che lo pressano, rischia di perdere la patente di guida a causa delle numerose infrazioni stradali commesso e il suo matrimonio, così come il suo sistema nervoso, sta letteralmente andando a pezzi. Una corsa tra le strade di periferia gli sembra una valida distrazione alle sue preoccupazioni.

Ed è così che sulla sua vettura sale Madeleine (Line Renaude), una donna di 92 anni che, perfettamente curata e distinta, gli comunica sin da subito che dovranno fermarsi più volte prima di giungere a destinazione. Madeleine sta per trasferirsi in una casa di riposo e vorrebbe lungo la strada rivedere dei posti a lei cari dal momento che quello che potrebbe essere il suo ultimo percorso in macchina.

Messa da parte l’esasperazione iniziale, Charles viene lentamente attirato dall’empatia di Madeleine e dalla sua franchezza, affascinato dalle storie che l’anziana signora gli racconta di quand’era giovane (Alice Isaaz). Il percorso si snoda attraverso punti di Parigi che hanno avuto un ruolo centrale nella sua esistenza, in un passato che si rivela man mano sempre più scioccante e drammatico.

Il poster originale del film Sky A spasso con Madeleine.
Il poster originale del film Sky A spasso con Madeleine.

Una storia toccante e commovente

A spasso con Madeleine, film proposto da Sky, ci ricorda come dietro ogni signora anziana, rispettabile e affabile, potrebbe nascondersi in realtà una guerriera e una vivace avventuriera. Settimo film da regista di Christian Carion, A spasso con Madeleine nasce da una domanda fondamentale: come andranno le cose per i nostri genitori quando invecchiano?

“Ho letto la sceneggiatura durante un viaggio in treno e l’ho terminata piangendo”, ha ricordato Christian Carion. “Quasi tutti quanti ci ritroveremo un giorno a chiederci che ne sarà dei nostri anziani genitori. La storia di Madeleine, una donna di 92 anni che lascia la sua abitazione per una casa di riposo, ha fatto tornare alla mia mente molte cose, facendomi affrontare come nel film un viaggio attraverso lo spazio e il tempo. Avevo appena perso mia madre e tutto mi risuonava molto familiare e doloroso al tempo stesso”.

A spasso con Madeleine presenta una storia molto toccante”, ha fatto eco l’attore Dany Boon. “Parte da un presupposto semplice: l’incontro tra un’anziana signora che rivisita la sua vita prima di andare alla casa di cura e un tassista non proprio simpatico all’inizio. Tutto ciò che ne consegue è poi emotivamente travolgente e toccante, per via di un passato rude e difficile che pian piano viene alla luce. Madeleine dà a Charles una bella lezione di vita. A forza di deviazioni e confidenze, gli aprirà gli occhi e il cuore, sulla vita in generale e sul dolore”.

“Quello di Madeleine è il ruolo più bello che mi sia stato offerto nella vita”, ha raccontato senza esitazione Line Renaud, attrice novantaquattrenne con un passato da cantante e da attivista (insieme alla cantante Dalida ha fondato nel 1985 l’Associazione degli Artisti contro l’Aids). “Madeleine è un tipo di donna che ho conosciuto direttamente nella mia famiglia: è mia madre, mia nonna e anche la mia bisnonna. Sono loro che mi hanno cresciuta e che ritrovo dentro la tormentata storia di Madeleine. Sono state le loro esistenze dure e difficili a darmi la forza per vivere come volevo e combattere le mie battaglie, in particolare quella contro l’Aids”.

Il regista Christian Carion e l'attore Dany Boon sul set del film A spasso con Madeleine.
Il regista Christian Carion e l’attore Dany Boon sul set del film A spasso con Madeleine.

Un passato di violenze domestiche

Nel raccontare la sua vita da giovane nel film Sky A spasso con Madeleine, Madeleine affronta un tema piuttosto ostico come quello della violenza contro le donne, esercitata su di lei dal marito Ray (Jérémie Laheurte). “Madeleine ha vissuto sulla sua pelle la violenza contro le donne in un momento in cui della questione nemmeno si discuteva. In una delle scene su un ponte, l’anziana Madeleine sottolinea come negli anni Cinquanta non era come oggi”, ha sottolineato il regista Christian Carion.

“Ricordiamoci che fino a non molto tempo fa, le donne dovevano avere il permesso del marito per avere accesso ai soldi o per lavorare. Sono tante le battaglie che hanno dovuto affrontare e che ancora ogni giorno combattono, in alcuni posti anche duramente: l’uguaglianza di genere, il diritto all’aborto, la violenza domestica. Di strada da fare ce n’è ancora molta. La violenza domestica oggi è più problematica che mai: basta vedere l’alto numero di femminicidi”, ha aggiunto Clarion.

“Ray, il marito di Madeleine, non sopporta che lei abbia avuto un figlio con un altro, un bambino che è onnipresente in un appartamento talmente angusto da impedire quasi ogni intimità. È questo che lo fa impazzire e che porta Madeleine a pagare un alto prezzo e a sopportare il male causato dall’uomo dalla faccia d’angelo di cui si era innamorata”, ha continuato Clarion.

“So benissimo qual era la condizione delle donne”, ha specificato Line Renaud. “Ho visto mia nonna o mia madre essere picchiate e non reagire. Era normale in un momento in cui le donne non avevano nessuna libertà ed erano represse. Ricordo come l’idea di un rapporto sessuale prima di sposarsi era considerata folle e le lotte per il diritto all’aborto. Sono rimasta incinta a 17 anni, non potevo tenere il bambino e sono stata costretta a ricorrere a un aborto clandestino”.

“Madeleine è una donna forte ma al tempo stesso vittima”, ha specificato l’attrice Alice Isaaz. “È stata l’ambivalenza del personaggio a conquistarmi e la possibilità di interpretarla dai 16 ai 50 anni. Nella sua vita, Madeleine si innamora solo di due uomini: G.I., con cui vive una notte d’amore che la rende madre, e Ray, che le farà conoscere le gioie dell’amore prima di rivelarsi un marito spaventosamente violento. Purtroppo, è qualcosa che accade ancora oggi: troppe donne si innamorano della persona sbagliata. Non le giudico ma spesso mi chiedo cosa le porta a sopportare situazioni così dolorose e pericolose”.

A spasso con Madeleine: Le foto del film

Riproduzione riservata

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *