Viva Italia

Informazione libera e indipendente

A Napoli davanti al comizio di Meloni a Bagnoli striscioni con le parole di Bella Ciao

Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
23 Settembre 2022

Comizio di Giorgia Meloni a Napoli: in segno di dissenso su un balcone davanti l’Arenile di Bagnoli cartelli con la canzone partigiana “Una mattina mi son svegliata, o Bella ciao”

3.287 CONDIVISIONI

La palazzina antifascista di Bagnoli / foto A. Musella –Fanpage.it

La palazzina antifascista di Bagnoli / foto A. Musella –Fanpage.it

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI

«Una mattina mi son svegliata / o Bella ciao». I manifesti di cartone coi versi della canzone antifascista più nota d’Italia sono comparsi sui balconi del palazzone che è proprio dinanzi l’Arenile di Bagnoli: lì Giorgia Meloni è attesa per lo show della destra napoletana. La leader di Fratelli d’Italia chiude all’ombra del Vesuvio la campagna elettorale alle Politiche 2022. È una delle contestazioni civili e attese contro la destra che “entra” nel quartiere storicamente operaio e di sinistra dell’ex Italsider.

È da stamane che il quartiere dell’area occidentale è blindato: mezzi della polizia e dei carabinieri presidiano tutta l’area del lungomare, sia da Posillipo che dal quartiere di Fuorigrotta, che da Pozzuoli.

Un gruppo di circa un centinaio di persone fra i quali gli attivisti del Laboratorio Iskra si è radunato a Bagnoli alla fine di viale Campi Flegrei, davanti alla fermata della Cumana: gli attivisti di sinistra non vogliono che i sostenitori di Fratelli d’Italia percorrano la strada principale del quartiere per recarsi all’Arenile, il luogo del comizio sul vicino lungomare di Bagnoli.

Leggi anche

Salvini dice che ne ha le palle piene dei migranti che sbarcano

La tensione con la polizia presente sul posto è salita nel primo pomeriggio fa quando i manifestanti hanno bloccato in due occasioni dei sostenitori di Fratelli d’Italia, cercando di fermarli nel loro percorso a piedi. La tensione si è attenuata solo quando i sostenitori di Meloni sono stati scortati dalla Digos a piedi oltre il punto controllato dai manifestanti. Nella piazzetta ben visibile il loro lo striscione «Basta passerelle elettorali su Bagnoli».

3.287 CONDIVISIONI

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *