Viva Italia

Informazione libera e indipendente

A Firenze il 18 una giornata dedicata allo sport del territorio

FIRENZE – Sarà una giornata dedicata al confronto sullo sport in Toscana e ai più alti riconoscimenti a dirigenti, atleti e società sportive. Domani, venerdì 18 novembre alle 17, è in programma la “Giornata Olimpica” (che torna in presenza) presso la Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati in Piazza Duomo a Firenze, relativa ai premi dell’anno 2020.
La giornata, che vede la presenza di autorità ecclesiastiche, politiche e del mondo dello sport, si apre con i saluti istituzionali di Eugenio Giani, Presidente della Regione Toscana, e prosegue con gli interventi di Fabio Giorgetti, Delegato Coni Firenze e Simone Cardullo, Presidente CONI regionale.

“La Giornata Olimpica è un momento atteso e di riconoscimento per lo sport del nostro territorio – spiega Fabio Giorgetti – perché è il momento in cui, oltre a premiare chi costruisce nello sport attraverso i valori, rappresenta l’occasione per ringraziare chi porta in alto e rappresenta nel migliore dei modi il nostro territorio. Lo sport è una componente essenziale, una base di crescita per i giovani e ricopre un ruolo determinante nella nostra cultura, sociale e familiare, grazie alla sua funzione educativa”.

Tra i 36 premiati, oltre alle stelle che vengono assegnate ai dirigenti e i riconoscimenti ai club, verranno premiati gli atleti. Tra questi: Larissa Iapichino, campionessa italiana salto in lungo, Nicholas Lapucci, campione italiano motocross
CL.MX1, Samuele Brucalassi, campione italiano carabina a m.10, Valentina Anichini, campionessa italiana rugby subacqueo (sono in totale 11, le medaglie che verranno conferite al rugby subacqueo), Leonardo Fabbri, campione italiano getto del peso, Tommaso Nencini, secondo classificato nel campionato europeo corsa su pista inseguimento a squadre Under 23 e Lorenzo Sodi, campione italiano K4 M.200 velocità.

Tra passato e futuro, per proseguire il percorso avviato ed aiutare tante realtà del territorio ad affrontare quello che, probabilmente, è il il periodo più difficile della storia dello sport. Il 26 novembre il Tuscany Hall tornerà protagonista degli Stati Generali delle Società Sportive. Una mattinata di confronto che arriva dopo due anni di pandemia, nel pieno della tempesta del caro bollette ed a breve scadenza dall’entrata in vigore della riforma dello sport. Un evento promosso dal Coni di Firenze. Tra la prima edizione 2021 e quella della prossima settimana, infatti, sono numerosi i percorsi attivati dal Coni: dal progetto Sos per le società sportive, fino ai corsi (oltre quattrocento iscritti su tematiche diverse) ed al supporto concreto offerto a più di cinquanta società del territorio. Inoltre è stato avviato un percorso di definizione di un prodotto bancario per la finanziabilità delle società sportive. Un percorso concreto, dunque, dal quale ripartiranno i lavori dei prossimi Stati Generali.


Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *