Viva Italia

Informazione libera e indipendente

15 ANNI di sport/2 – Sport acquatici: pallanuoto e nuoto sincronizzato fanno grande Savona

Savona, città di mare, non poteva non avere un forte legame con gli sport acquatici. Dalle discipline che hanno a che fare con l’acqua, che sia dolce o salata, sono state scritte tante pagine memorabili.



Per gli allori conquistati, la società primattrice è la Rari Nantes Savona che, quando venne fondata, nel 1948, svolgeva la sua attività solamente in mare, com’era comune a tanti protagonisti dell’era pioneristica della pallanuoto; dopo alcuni anni poté disporre di una piscina e dare inizio alla sua lunga avventura agonistica. IVG inizia a raccontare le imprese biancorosse quando la città ha appena vissuto l’emozione del terzo scudetto e della conquista della Coppa Len, il primo trofeo europeo ad entrare nella bacheca della società. L’allenatore è Claudio Mistrangelo, il presidente Bruno Pisano.

Per i lavori di copertura dell’impianto, la Rari Nantes Savona vive cinque anni di esilio nella piscina di Luceto ad Albisola Superiore. Per quattro stagioni di fila i biancorossi arrivano in semifinale scudetto; nel 2009 si piazzano in finale di Coppa Italia. Nel 2009/10 ben tre finali raggiunte, però tutte perse: per lo scudetto, in Coppa Italia e in Coppa Len, contro il Kotor.

Il 2010 è l’anno del grande ritorno a Savona nella ristrutturata piscina olimpica di corso Colombo intitolata all’ex sindaco Carlo Zanelli. E la celebra nel migliore dei modi: i biancorossi infatti, disputano la seconda finale scudetto consecutiva, lottando in maniera avvincente con la Pro Recco, e conquistano la seconda Euro Cup della loro storia, pareggiando in Grecia col Panionios e vincendo, il 27 aprile 2011, la sfida di ritorno in una piscina stracolma. Poco tempo prima la città era stata segnata dalla scomparsa di Nicolò Morena e Francesco Damonte.

Nella stagione successiva la guida tecnica passa ad Andrea Pisano e arriva il terzo titolo europeo. Dopo aver preso parte alla Champions League, e disputato in casa la finale di Supercoppa Len con il Partizan, la Rari si riconferma campione in Euro Cup, il 3 maggio 2012, difendendo a Sabadell il vantaggio messo in cascina all’andata.

Dalla stagione 2012/2013 fino a quella in corso, la Rari Nantes, che dal 2013 è allenata da Alberto Angelini, non ha più conosciuto le vette toccate nel decennio precedente, però è sempre stata lì, tra il quarto e il settimo posto finale in Serie A1. Una presenza costante nell’élite della pallanuoto italiana, frutto di un ottimo lavoro col settore giovanile e con la valorizzazione dei ragazzi inserendoli in prima squadra. Dal 2016 la società è presieduta da Maurizio Maricone; il 10 marzo 2017 tutta la Savona sportiva ha dato l’ultimo saluto a Bruno Pisano.

Rari Nantes Savona non è solo pallanuoto. Il settore nuoto sincronizzato è fucina di talenti per la Nazionale, sin da quando è nato, nel 1986, sotto l’esperta guida di Patrizia Giallombardo. Quando IVG inizia il suo racconto, le sincronette savonesi sono già sulla cresta dell’onda. Le biancorosse, nel 2020, hanno conquistato il diciassettesimo scudetto ai campionati italiani assoluti, il quattordicesimo consecutivo. Un predominio costante, una leadership nazionale che si rinnova con il susseguirsi delle generazione di sincronette, come testimoniano i continui successi in tutte le categorie giovanili: Esordienti, Ragazze, Junior. Ed uno sport che, grazie alla piscina di corso Colombo, ha trovato casa a Savona, tra raduni collegiali delle azzurre e grandi eventi nazionali.

Il nuoto è da sempre tra gli sport più praticati e abbiamo raccontato i tanti successi di Doria Nuoto Loano, Amatori Nuoto Savona, Idea Sport Albenga, Rari Nantes Cairo e della stessa Rari. Tra i nomi più rappresentativi emersi a livello nazionale, si possono citare Nicole Cirillo, Cecilia Canneva, Erica Musso, Andrea Ambra Pescio, Andrea Filadelli fino alla sempreverde Laura Losito Faucci, simbolo della passione che non conosce età. Senza dimenticare il salvamento, con Monica Letizia Neffelli del Cairo e Marcella Prandi dello Sporting Club Millesimo.

Affiliati ad altre federazioni, ma sempre legati all’acqua, sono il canottaggio, che vede i successi della Lega Navale Italiana di Savona, e la canoa e kayak, dove la Canottieri Sabazia, Stella d’Oro al Merito Sportivo, conquista annualmente ricchi bottini di medaglie con i suoi numerosi atleti ed organizza sotto la Torretta il Trofeo Presidente della Repubblica, gara di livello internazionale. Alberto Regazzoni e Francesca Capodimonte, negli anni recenti, sono i due atleti che maggiormente si sono distinti, arrivando a competere a livello mondiale.

La vela è una delle discipline più vive in provincia. Impossibile citare le tantissime regate raccontate in quindici anni; dal Circolo Nautico Loano, dove il 4 agosto 2017 è stato inaugurato il Centro Federale di Alta Specializzazione per la vela, al Circolo Nautico Andora, dal Varazze Club Nautico al Circolo Nautico Al Mare Alassio, e poi ancora Circolo Nautico Albenga, LNI Spotorno, Club Nautico Celle Ligure, Centro Nautico Vadese Wind, Circolo Nautico del Finale, LNI Albisola, Aquilia Vela Laigueglia, LNI Noli, LNI Ceriale. La passione per la navigazione come pratica sportiva è tenuta accesa in ogni località che si affaccia sul mare, dando la possibilità a tanti giovani di conoscere la vela e, magari, raggiungere l’azzurro, come Giorgio Poggi, Gianfranco e Pietro Sibello.

Fonte: ivg.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *